Palermo, salvata dai carabinieri donna segregata in casa

Nicola Scardina
da Nicola Scardina
1 Minuti di lettura

A Palermo i carabinieri sono accorsi in soccorso di una donna di nazionalità tunisina segregata in casa da due connazionali.

La donna, di 30 anni, è stata soccorsa dai militari del nucleo radiomobile dalle parti di via Archirafi nella zona di via Lincoln, che sono intervenuti sul posto a seguito di una segnalazione al 112 in cui risultava che un uomo, dentro un’abitazione, stava picchiando una donna che urlava e chiedeva aiuto.

Dagli accertamenti effettuati dai carabinieri è emerso che la donna era stata rinchiusa in quella casa per mesi.

I militari hanno richiesto l’intervento di un’ambulanza del 118.

La trentenne tunisina ha raccontato ai carabinieri la sua storia, riferendo di essere riuscita a scappare dalle grinfie dei due connazionali.

Sono attualmente in corso delle indagini coordinate dalla procura della repubblica di Palermo, per ricostruire i contorni della vicenda.

Le indagini si avvaleranno, inoltre, del supporto di personale specializzato e di psicologi a cui è stato affidato il compito di vagliare il racconto della donna.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.