Palermo, un arresto per furto di rame dalla rete ferroviaria

Nicola Scardina
da Nicola Scardina
1 Minuti di lettura

A Palermo, la polizia ha arrestato un uomo, sull’accusa di furto aggravato di rame, ai danni della RFI (Rete Ferroviaria Italiana).

L’arresto dell’uomo, un 48enne, è avvenuto nella stazione metropolitana di Palermo Lolli, dove, poco prima, le guardie giurate incaricate della chiusura di quell’impianto avevano percepito una presenza sospetta, dal fatto di avere notato due luci nella galleria direzione Palermo centrale.

Sul posto sono intervenuti, su segnalazione delle guardie giurate, gli agenti della Polfer, che nella galleria hanno riscontrato delle canaline scoperte da cui pendevano cavi tranciati e, poco distanti, tre matasse di cavi di rame.

In quel momento gli agenti hanno colto in flagranza di reato, il 48enne, che aveva in mano una torcia, arrestandolo immediatamente.

L’arresto, successivamente, è stato convalidato e i cavi sono stati restituiti a RFI.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.