A Bagheria la presentazione del libro: “(Il ) Mondo dentro”

Nicola Scardina
da Nicola Scardina
5 Minuti di lettura

Si svolgerà nel pomeriggio di sabato, 16 dicembre alle 16.30, presso la Villa San Cataldo a Bagheria, la presentazione del libro: (Il) Mondo dentro – Memoria ed eredità di una pandemia”, di Chiara Scialabba, edito in seconda edizione da Midgard nello scorso mese di settembre.

Il libro di Chiara Scialabba, professoressa di Storia dell’Arte a Monreale, nasce sotto forma di diario personale per annotare pensieri, ed emozioni vissute dall’autrice 3 anni fa, durante il periodo difficile del lockdown, i cui ritmi venivano scanditi dall’avanzata del Coronavirus.

Da semplice manoscritto per trascrivere le cronache di quei giorni che misero a dura prova l’umanità intera, quel diario si trasformò ben presto in uno strumento utile per mantenere vivo il ricordo di riflessioni profonde conservandone la traccia affinché non vengano dimenticate.

Copertina del libro: "(Il) mondo dentro", di Chiara Scialabba.

Molto incisiva è la frase con la quale l’autrice introduce la sua opera: «Qualcuno, vedendo la mia foto sul tetto, ha citato Jovanotti ‘”a vertigine non è paura di cadere ma voglia di volare” ed io riprendo un’altra sua canzone “l’eternità è un battito di ciglia”.
Potremmo scrivere un trattato di filosofia su questa frase perché la nostra vita è un battito di ciglia rispetto al tempo dell’universo ma in quella frazione di secondo in cui le nostre ciglia sbattono, noi possiamo vedere e non dobbiamo perdere l’occasione per farlo. Se quel battito di ciglia racchiude la nostra vita sta a noi farlo diventare l’eternità o almeno qualcosa che ci somigli».

All’evento parteciperanno per i consueti saluti istituzionali il sindaco di Bagheria Filippo Tripoli e la consigliera comunale Antonella Elisa Insinga.

A dialogare con l’autrice sarà Mario Azzolini che ha curato la prefazione del libro; è previsto anche un intervento di Giuseppe Firenze che ha proposto l’evento all’amministrazione comunale bagherese.

Alla presentazione del volume interverranno, inoltre, per raccontare le loro esperienze durante il periodo pandemico la professoressa Giuseppina D’Amico dirigente scolastico della scuola media “Ciro Scianna”, ed il professore Emanuele Tornatore insegnante della scuola “Ignazio Buttitta”.

“(Il) Mondo dentro”: esorcismo e catarsi

L’opera di Chiara Scialabba è esorcismo e catarsi. In alcuni passaggi è riflessione profonda, in altri scatena improvvisamente vortici di emozioni angoscianti e speranze necessarie, a ricordarci che entrambe ci appartengono da sempre, dalla prima volta in cui abbiamo avuto sentore dell’esistenza, probabilmente ancor prima di nascere.

Non esistono le emozioni buone e quelle cattive, esistono le emozioni.

È l’uso che riusciamo a farne che le rendono buone o cattive, costruttive o distruttive; è l’intelletto, con la sua capacità di scegliere, con la sua esperienza, con la sua volontà, a direzionarne il senso. Forse è proprio la paura l’emozione più formativa che conosciamo, ma solo se il nostro intelletto ci sorregge.

Dalla prefazione di Mario Azzolini.

Cenni biografici sull’autrice

Chiara Scialabba nasce nel 1972 a Palermo. Fino al 1999 vive a Cefalù dove si diploma al Liceo Classico “Mandralisca” e cresce nella Parrocchia e nell’oratorio degli “Artigianelli”.

Subito dopo la Laurea in Architettura, arriva il matrimonio, che la porterà a San Mauro Castelverde, piccolo paese delle Madonie a più di mille metri sul livello del mare dove vive attualmente con il marito e i tre figli.

Anche qui intensamente legata alla vita della Parrocchia tra il canto, la chitarra e il catechismo e per 10 anni impegnata nella politica locale che l’ha portata ad essere la prima donna candidata a sindaco di San Mauro.

Oggi, dopo molti anni di precariato, per buona parte trascorsi al “Salerno” di Gangi, è insegnante di ruolo di Storia dell’arte al Liceo artistico e classico “Basile-D’Aleo” di Monreale.

Nel 2021 ha pubblicato la prima edizione de “(il) Mondo Dentro” nella Collana Narrativa della casa Editrice Midgard.

Fonte: Ufficio Stampam del Comune di Bagheria.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.