Bagheria: i 100 anni di “Sintimintali”, opera del poeta Buttitta

Nicola Scardina
da Nicola Scardina
2 Minuti di lettura

Si svolgerà domani, 13 dicembre a partire dalle 16.30, a Bagheria, presso la “Putia di Buttitta”, la bottega storica del poeta Ignazio Buttitta in Corso Umberto I, un seminario con recital per celebrare il centenario di “Sintimintali”, la prima raccolta di poesie dialettali dell’illustre personaggio bagherese.

L’evento organizzato dalla Fondazione Buttitta e dagli amici del poeta scomparso nel 1997, è patrocinato dall’amministrazione comunale bagherese.

Al seminario, aperto al pubblico, parteciperanno i professori Salvatore D’Onofrio, Salvatore Ferlita, Emanuele Buttitta, e ancora: Nicolò Fanale, la nipote del poeta Nara Bernardi che ha fortemente voluto la riapertura della “Putìa” e che insieme al resto della famiglia e alla Fondazione sta organizzando una serie di iniziative volte alla promozione dell’opera del nonno, ed infine la professoressa Flora Buttitta, figlia del poeta.

In rappresentanza dell’amministrazione comunale saranno presenti il sindaco di Bagheria, Filippo Tripoli e l’assessore alla Cultura Daniele Vella, per i consueti saluti istituzionali.

La critica si espresse con giudizi molto lusinghieri nei confronti dell’opera “Sintimintali”, edita da Emanuele Sabbio con la prefazione di G. Pipitone.

La prima raccolta di poesie dialettali di Ignazio Buttitta contiene traduzioni in versi di un intero secolo di storia sociale, politica e culturale della Sicilia, in cui si intravede già il forte impegno sociale del poeta, come il lungo componimento “Lu sciopiru”.

Molto incisive e degne di nota sono inoltre: Pi li senza tettu” , “Currennu a la sùrfara”, e “Cantu di carritteri”.

Nella raccolta “Sintimintali” si trovano anche alcune liriche dedicate a personaggi noti della poesia siciliana che testimoniano i contatti intellettuali dell’autore.

Nel corso dell’evento sarà possibile visitare l’interno della “Putia”.

Fonte: Ufficio Stampa del Comune di Bagheria.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.