Nuove piste ciclabili a Palermo

Marialessandra Cimò
da Marialessandra Cimò
3 Minuti di lettura

Lo studio di fattibilità tecnicoeconomica, realizzato dall’amministrazione comunale di Palermo, delle nuove piste ciclabili è stato presentato ai presidenti di Circoscrizione e ai rappresentanti delle associazioni di categoria. 

L’assessore Carta ha dichiarato: “La mia visione della mobilità sostenibile ritiene che la mobilità ciclabile debba diventare a tutti gli effetti una parte essenziale del trasporto pubblico locale agevolando gli spostamenti di ultimo miglio. Per questo insieme ai miei uffici (arch. Silvana Chirco e arch. Giovanni Sarta) e una associazione temporanea di imprese (Sering Ingegneria, Cooprogetti, Parcianello Partners, arch. Andrea Maugeri) specializzate in ingegneria dei trasporti e progettazione paesaggistica è stato predisposto uno Studio di Fattibilità Tecnico-Economica per dare concretezza e attuazione al Piano della Mobilità Dolce del 2015, che prevede l’estensione di nuovi 80 km di ciclovie e la manutenzione dei 50 km esistenti e che consentirà di migliorare la sostenibilità degli spostamenti casa-lavoro e casa-scuola.”

Le tratte prioritarie saranno due: la prima riguarda la connessione del campus universitario di viale delle Scienze, del Civico e del Policlinico mentre la seconda le principali attrazioni culturali lungo gli assi monumentali. La mobilità ciclabile consente di  ridurre l’utilizzo sfrenato delle auto private e concorre al miglioramento della vivibilità di Palermo. Inoltre, per i primi 28km sarà possibile usufruire del finanziamento PNRR di 7 milioni e mezzo ed entro il 2023 si prevede la realizzazione dei primi 10 km e dei restanti 18 entro il 2026. 

Il Presidente della Prima Circoscrizione, Giovanni Bronte, continua: “Il coinvolgimento dell’assessore Carta dei Presidenti di Circoscrizione non fa che affermare la volontà della nostra amministrazione che è sempre più volta a rendere il Consiglio di Circoscrizione un vero e fattivo organo di partecipazione attiva e di indirizzo nelle modalità di svolgimento e in questo caso il nostro parere sulla progettazione del piano della mobilità dolce. Insieme agli altri progetti che interesseranno la mobilità nel suo insieme, il cittadino avrà a disposizione i mezzi per poter fruire al meglio di infrastrutture per una viabilità al passo con i tempi che dettano sempre di più un’impronta “green” ma anche “smart”.

In conclusione il Sindaco Lagalla afferma: “Una nuova visione di città presuppone nuovi modi di percorrerla, con meno emissioni e con più sicurezza, con meno disagi e con più piacevolezza. Per questo ringrazio l’Assessore Carta che sta dando esecutività alla nostra visione di una città più sostenibile e a misura delle persone, condividendola con tutti i portatori di interesse, in modo che sia sempre più una immagine comune di futuro”.

 

Marialessandra Cimò – Palermo Post

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.