“Il meraviglioso viaggio di Astolfo sulla Luna” in scena al Teatro dei Pupi

Marialessandra Cimò
da Marialessandra Cimò
3 Minuti di lettura

Al Teatro dei Pupi di Mimmo Cuticchio giorno 27 e 28 Dicembre andrà in scena alle ore 18.30 allo spettacolo: “Il meraviglioso viaggio di Astolfo sulla Luna”, la cui storia è tratta dal celebre testo de “L’Orlando Furioso” di Ludovico Ariosto.
Alla corte di Carlo Magno a Parigi, già in subbuglio per la nascita dell’erede maschio, irrompe la bellissima principessa del Catai, Angelica, figlia del Gran Baldassar della Cina, con l’intenzione di voler sposare uno dei Paladini (colui che riuscirà a sconfiggere in duello il fratello Argalia). Tutti saranno, così, rapiti dalla irrefrenabile fanciulla e la inseguiranno con passione. Nel frattempo, però, Parigi sarà assediata dai saraceni e i pochi cavalieri rimasti dovranno difenderla dagli spietati nemici: avrà luogo una battaglia all’ultimo sangue con teste mozzate e corpi squarciati ma la città sarà salvata dalle grinfie nemiche. Quando Angelica, capitata del tutto casualmente sul luogo della battaglia, incontrerà Medoro, il solo superstite, sarà colpita da una delle frecce di Cupido e, dopo aver curato le sue ferite, deciderà di sposarlo e partire con lui per i Catai. Non appena Orlando scoprirà la relazione tra la donna che ama e Medoro perderà il senno, che dovrà essere recuperato da Astolfo sulla luna raggiunta in groppa all’ippogrifo (il favoloso cavallo alato). 

Una favola intrinseca di magia, colpi di scena, amore, rivalità e atti di vero eroismo: una versione popolare lasciata alla libera interpretazione dell’Orlando Furioso e contaminata dall’Orlando Innamorato di Matteo Maria Boinardo. A mezza via tra spettacolo e dimostrazione di lavoro: i pupi si muovono senza il piccolo boccascena, in cui di solito vengono agiti, ottenendo ugualmente effetti incomparabili, grazie alla grande capacità e dote di Mimmo Cuticchio, che sa moltiplicare le voci occupando la scena. 

L’evento è offerto dal Comune di Palermo e pertanto non sarà possibile prenotare i posti. Ai fini dell’accesso sarà necessario presentarsi alle ore 18 in punto all’ingresso del Teatro per un turno fisico e accomodarsi non appena saranno aperte le porte.

 

Marialessandra Cimò – Palermo Post

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.