Capaci ripartono gli eventi del Muliebris

Aldo Sollami
da Aldo Sollami
3 Minuti di lettura

Per il secondo anno consecutivo si svolgerà a Capaci il festival dei diritti delle donne, una manifestazione ideata e organizzata dalla consulta delle donne di Capaci, il cui nome, “Muliebris” richiama l’universo femminile.
Il ricco programma di eventi verrà concentrato nelle due giornate del 26 e 27 agosto.
Un intreccio di temi, articolati attraverso la fotografia e il teatro, passando dalla letteratura alla musica, in un unico festival, che vedrà protagoniste molte artiste donne della nostra terra e non solo!
Questo l’elenco completo di tutte le iniziative:
a partire dal 26 agosto sarà esposta presso la Sala Macina di Palazzo Pilo, una mostra della D.ssa Elisabetta Bondì, che sarà presentata alle ore 18.30 in presenza della stessa artista.
Sempre durante il pomeriggio di venerdì prossimo sarà possibile partecipare ad un torneo di burraco: un momento ludico, pensato per interagire in comunità, attraverso il gioco e il divertimento.
Alle ore 21.15 andrà in scena a piazza Calogero Troia l’avvincente storia di Olympe de Gouges, interpretata dalla compagnia Art&Fatti, con la collaborazione della scuola di danza Arabesque, la cui drammaturgia e regia porta la firma di Adriana Castellucci.
Sabato 27 alle ore 18.30 la nota scrittrice Ester Rizzo presenterà a Piazza Cataldo il suo libro “Camicette Bianche. Oltre l’8 marzo”.
Si concluderà in bellezza il festival sabato sera alle 21.30 con lo spettacolo musicale della cantautrice messinese Oriana Civile, che presenterà per il pubblico di Capaci il suo ultimo album “Storii”.
La Consigliera Comunale Fiorenza Giambona, una delle ideatrici storiche del festival Muliebris, attivista impegnata della Consulta delle Donne dai tempi della sua costituzione, ha dichiarato “Anche quest’anno abbiamo il piacere e l’onore di ospitare molte artiste e artisti che hanno dimostrato ancora una volta la loro amicizia e vicinanza alla Consulta delle Donne di Capaci. Siamo felici di riuscire a far convergere nel nostro festival e nel nostro territorio diversi talenti, uniti nella lotta per i diritti delle donne. Ringrazio tutte le ospiti e gli ospiti che arricchiranno la nostra manifestazione e un ringraziamento speciale va fin da subito a tutte le donne della Consulta, alle Presidente Alessandra Cordaro e a tutte le donne del direttivo, che con caparbietà, entusiasmo e passione si sono spese per proseguire il percorso già intrapreso lo scorso anno, dando vita ad una seconda edizione del festival, che si preannuncia già da non perdere! Un ringraziamento doveroso va anche al Sindaco e all’Assessora Rita Di Maggio, con cui è sempre un gran piacere lavorare insieme”.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.