“Un tè con l’autore”: parte la nuova rassegna letteraria a Palermo

Redazione
da Redazione
3 Minuti di lettura

“Un tè con l’autore”: parte la nuova rassegna letteraria a Palermo.

Si chiama “Un tè con l’autore” la nuova rassegna letteraria dedicata alla diffusione della cultura, che prende il via venerdì 9 dicembre alle 17:30 nei nuovi spazi di Palazzo del Poeta e si terrà fino al 4 gennaio. Tra le vie autentiche del centro storico di Palermo, Palazzo del Poeta si fa da amplificatore culturale, attorno ad una tazza calda di tè, ai nuovi progetti letterari di scrittori, artisti, poeti, storici e critici d’arte.

“Far veicolare la cultura nei saloni del nostro palazzo è di fatto la linea primigenia dell’anima del palazzo stesso, che, si dice sia stato dimora di diversi poeti” – sostiene Rosa Di Stefano – proprietaria e direttrice creativa. “Per questa ragione siamo disponibili ad ospitare i vari eventi gratuitamente (dopo un’accurata selezione). Questo è fatto per velocizzare e motivare l’espansione della cultura, che non deve sostenere alcun costo”.

Gli eventi a firma di scrittori di vario genere, racconteranno romanzi noir, irriverenti narrative surreali, poesie erotiche, letture libere di gruppo e la presenza del giudice Lorenzo Matassa, che “sussurrerà” una riflessione sulla “Giustizia e il suo contrario”.

Ad aprire la rassegna, “Un tè con l’autore”, sarà Pina Conti, una magnifica novantasettenne che ha raccolto tutto l’amore per la lingua colta siciliana in un libro che, attraverso i proverbi, ne sviscera l’anima della società, sia di costume che storica, nei quali questi proverbi si sono sviluppati. Il video di presentazione del libro, pubblicato su YouTube, ha raggiunto più di 1mln di visualizzazioni in pochi giorni. Oggi, a richiederlo sono anche le tante comunità di siciliani nel mondo.

“Un tè con l’autore”: gli appuntamenti

Il calendario degli appuntamenti:

  • 9 dicembre, Pina Conti presenta il libro “Proverbi e modi di dire del dialetto siciliano. Lingua, verità e fantasia” (edito da Mattioli 1885 srl )
  • 10 dicembre Vincenzo Muscarella presenta “Damiana” (edizioni Arianna)
  • 20 dicembre, Laura F. Di Trapani presenta il libro “Max Ferrigno mise en scène di un artista dispettoso” (Serradifalco editore)
  • 21 dicembre Simona Lo Curto presenta “Sabbia” (Brè edizioni)
  • 22 dicembre Emanuela Mannino presenta “Eppure” (Controluna)
  • 27 dicembre il giudice Lorenzo Matassa presenta “Riflessioni, a voce sussurrata, sulla Giustizia ed il suo contrario…”
  • 28 dicembre, Duilio Scalici presenta “Ore Cutanee” (edito da Frecce)
  • 3 gennaio Enzo Randazzo “Scrivere mi è sempre piaciuto” (edito da Kimerik)
  • 4 gennaio “letture in campo” con GianMauro Pandolfini e Valeria Balsano.
Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.