Sciopero contro la manovra economica

Redazione
da Redazione
2 Minuti di lettura

Questa mattina alle 9:30 un corteo di manifestanti ha partecipato attivamente allo Sciopero contro la manovra economica.

La protesta é partita da Piazza Politeama, cuore commerciale della città. In Piazza Verdi, invece, si sono svolti i comizi del Segretario regionale Uil Salvatore Gutilla e della Vice Segretaria nazionale della Cgil Gianna Fracassi.

Lo Sciopero contro la manovra economica, indetto per dar voce a lavoratori, pensionati e studenti, segue l’intento dei Segretari generali di Cgil e Uil Sicilia Alfio Mannino e Luisella Lionti, i quali sostengono che questa manovra economica non tenga troppo conto del Mezzogiorno e dei problemi delle persone che ci vivono e ci lavorano e auspicano, quindi, nuove politiche industriali ed energetiche.

I Sindacati chiedono a gran voce:

  • un’inversione di rotta con misure di sviluppo per il Sud, a partire da nuove politiche industriali ed energetiche;
  • che non venga assolutamente toccato il reddito di cittadinanza, per non far precipitare nel baratro migliaia di famiglie
  • l’eliminazione dei voucher, affermando che  “certa flessibilità non produce sviluppo, ma aumenta solo la precarietà e lo stato di incertezza dei lavoratori”.

A far da cornice alla manifestazione, bandiere listate a lutto con coccarde nere per ricordare l’operaio di Palermo, il 61enne Angelo Salamone, che mercoledì scorso ha perso la vita mentre lavorava.

 

 

Silvia Evangelisti – PalermoPost

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.