Polizia arresta due palermitani a Milano

Redazione
da Redazione
2 Minuti di lettura

P.M. di 50 anni e G.R. di 41 Palermitani andati in trasferta a Milano per fare il colpo della vita, nei loro piani c’era quello di svaligiare una banca durante la notte. Un piano sicuramente studiato nei minimi dettagli con mesi di anticipo e sopralluoghi. Ma purtroppo i due uomini palermitani non avevano fatto i conti con la possibilità di essere scoperti in fragrante. Ed é proprio quello che é avvenuto ieri notte. Quando la polizia di Milano li ha arrestati per tentato furto aggravato in concorso.

I due uomini avevano tentato di entrare in una banca passando attraverso il condotti di aerazione. Gli agenti della squadra investigativa del commissariato Scalo Romana li hanno notati ieri sera. Indossavano la mascherina fino agli occhi e guanti neri incompatibili con la temperatura del momento: i due, residenti a Palermo, si stavano dirigendo a piedi presso il parcheggio sopraelevato di un istituto di credito in via dei Missaglia angolo via Boifava.

Gli investigatori della Polizia di Stato li hanno pedinati a distanza e li hanno visti aprire un cancelletto per poi salire su un balcone della banca. Il 50enne stava comunicando con il complice con un auricolare mentre il 41enne, ancora chinato e con una torcia in mano, stava recuperando frettolosamente degli arnesi per poi rimetterli all’interno di uno zainetto in cui c’erano cacciaviti, tenaglie e torce.

I poliziotti hanno scoperto che i due ladri avevano già smontato il collettore dell’impianto di areazione e stavano scavando la cornice rimasta all’interno del muro da cui sarebbero entrati in banca, diretti agli sportelli. I due, con numerosi precedenti penali per rapina, sono stati arrestati.

Redazione – Palermo Post

Condividi Articolo
6 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.