Palermo, grande successo al concerto “Navigando”, del duo D’Amico e Lo Cascio

Nicola Scardina
da Nicola Scardina
3 Minuti di lettura

Un autentico viaggio attraverso le emozioni, accompagnato dalla musica: così si può pienamente identificare il concerto “Navigando”, in cui si e esibito nella serata di ieri, 8 giugno, il duo formato da Maurizio D’Amico, e Alessandra Lo Cascio nella suggestiva cornice del Planetario di Villa Filippina, a Palermo.

“Navigando”, evento in programma nella serie degli appuntamenti previsti dalla manifestazione culturale “Una Marina di libri“, si è proposto al pubblico come un racconto di sensazioni ed emozioni attraverso le note piacevoli che Maurizio D’Amico ha trasmesso con la sua esibizione alla chitarra, all’armonica, e con la voce, assieme alla vocalist Alessandra Lo Cascio.
Il tema del viaggio musicale, culturale, espresso in diverse lingue, ha avuto come simbolo primeggiante il mare nella sua meraviglia, ed anche, purtroppo, nelle sue notti di tragedie di tante anime disperate in cerca di fortuna, che loro malgrado, sono fonte ispiratrice di canto.

Il concerto “Navigando” ha mostrato, quindi, oltre al lato artistico, anche un lato umano importante che, tra ritmo e parole, è arrivato al cuore del pubblico, regalando sorrisi, ma anche riflessioni amare.

Maurizio, “navigatore” che mette anima e cuore nella propria arte, ha lanciato un messaggio di scuse alle nuove generazioni per il mondo che stiamo lasciando a loro, con la speranza di poterlo migliorare.

“Sarò al Planetario di Villa Filippina con Alessandra Lo Cascio per raccontare in musica e rivivere con voi le mie emozioni, i miei viaggi , e le mie canzoni – aveva dichiarato sui Social Maurizio D’aAmico.

“Saranno canzoni e musiche (sia mie che di altri paesi) che per lo più elaboro ‘navigando’ sopratutto la notte…la notte che a mare non passa mai, ma che è sempre troppo corta nella sua magia e vorresti non avesse fine. Ci saranno anche canzoni imparate in giro nei miei viaggi solitari di un’altra vita fa immedesimandomi in una ‘navigazione interiore’ in altre lingue e tradizioni lontane. perché «Homo sum, humani nihil a me alienum puto»” – Ha concluso D’Amico.

 

Nella foto in evidenza: Maurizio D’Amico e Alessandra Lo Cascio al concerto “Navigando”, svolto a Palermo l’8 giugno – Riprese di Fabio Vullo, Fotografia Guido Sorano.

 

Articoli consigliati

Palermo, ultimati i lavori di restauro a Villa Napoli.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.