Un Albero per il Futuro piantato all’istituto Falcone

Redazione
da Redazione
2 Minuti di lettura

Lo scorso 6 giugno, i Carabinieri Forestali del Centro Anticrimine Natura di Palermo insieme ai colleghi del Comando Stazione San Filippo Neri hanno messo a dimora una talea dell’Albero Falcone presso l’omonimo Istituto Comprensivo ubicato nel quartiere zen di Palermo.

La talea era stata donata dai Carabinieri alla Scuola Falcone lo scorso 23 maggio in occasione della Commemorazione della Strage di Capaci; in quel contesto era stato anche inaugurato il “Giardino della Memoria”, un piccolo parco all’interno del quale ogni pianta è stata intitolata ad una vittima della mafia.

Nella circostanza, si è aggiunta al giardino della scuola l’esemplare di Ficus Macrophylla creato per duplicazione dall’Albero Falcone, il meraviglioso ficus che cresce in via Notarbartolo, davanti a quella che era l’abitazione del Giudice Giovanni Falcone e Francesca Morvillo, dando seguito al progetto portato avanti grazie alla collaborazione tra l’Arma e la Fondazione Falcone.

Durante l’incontro, agli studenti è stato spiegato l’obiettivo del progetto: dar vita ad un enorme bosco diffuso a cui ciascuna scuola contribuirà, monitorando la crescita del bosco tramite il sito internet unalberoperilfuturo.rgpbio.it che, grazie alla geolocalizzazione di ciascuna pianta – operazione anch’essa fatta dagli studenti – restituirà l’aggiornamento sul quadro complessivo nazionale del bosco diffuso e fornirà informazioni sul risparmio in anidride carbonica che il loro albero avrà comportato nell’atmosfera in relazione al suo accrescimento.

Per l’Arma dei Carabinieri si tratta di un progetto ambizioso per aiutare a contrastare i reati ambientali grazie alla prevenzione: educare alla legalità ambientale coinvolgendo le scuole in questo obiettivo strategico.

Certamente la presenza dell’Albero di Falcone concorrerà a sensibilizzare i ragazzi sul tema dell’impegno sociale ma anche all’importanza della salvaguardia ambientale.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.