Sequestrata una taverna abusiva con giochi illegali

Redazione
da Redazione
1 Minuti di lettura

I Finanzieri del Comando Provinciale di Palermo, nell’ambito delle attività svolte a prevenire e reprimere i fenomeni di illegalità e abusivismo nei settori delle c.d. “manifestazioni a premio”, hanno sequestrato tre apparecchi da gioco irregolarmente installati all’interno di un locale ubicato nel quartiere Guadagna.

In particolare, i finanzieri del 2° Nucleo Operativo Metropolitano unitamente ai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, hanno appurato che all’interno di un esercizio commerciale totalmente abusivo, poiché somministrava alimenti e bevande in assenza delle previste autorizzazioni, risultavano installate apparecchiature da gioco con vincita in denaro prive sia del nulla osta della Questura che del collegamento alla rete telematica dell’ADM.

Pertanto, al termine dei controlli si è proceduto al sequestro amministrativo dei tre video giochi e a erogare la relativa sanzione amministrativa, che può giungere sino ad un massimo di 50.000,00 Euro per apparecchio da gioco, e del locale (art. 7 della Legge Regionale 28/99) poiché sprovvisto della Comunicazione di Inizio Attività, che prevede una sanzione amministrativa fino a 15.493,00 Euro.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.