Rimed a Carini la Mostra Evento: “La scienza in cantiere”

Marialessandra Cimò
da Marialessandra Cimò
3 Minuti di lettura

Il Comune di Carini si prepara ad ospitare il Centro per le Biotecnologie e la Ricerca Biomedica (CBRB) della Fondazione Rimed. Il cantiere, che somiglia sempre più ad campus di ricerca, sarà affinancato dal nuovo ospedale ISMETT. Il nuovo polo, interamente dedito alla ricerca, cercherà di fornire la massima assistenza ai propri pazienti con un personale formato da centinaia di persone altamente qualificate. Sarà donata una vera e propria connotazione scientifica al territorio di Carini.
È stata, così, inaugurata ieri presso il Castello La Grua-Talamanca alle ore 17:30 la Mostra Evento dal titolo:”La scienza in cantiere”.
Un evento che terminerà il 7 giugno e con cui la Fondazione Rimed si propone di divulgare il sapere scientifico fornendo anche informazioni sulla costruzione del Centro per le Biotecnologie e la Ricerca Biomedica. Un’occasione unica, ricca di proposte interessanti.
Ci saranno due mostre fotografiche dai titoli: “Il volto del CBRB” e “La scienza incantata”.
La prima sarà un reportage fotografico del cantiere di Carini per conoscere meglio il progetto; la seconda, invece, sarà rappresentata da una carrellatadi immagini, che suggeriranno il connubio tra natura, arte e ricerca scientifica.
Contemporaneamente, tutti i giovedì, si terrà una rassegna cinematografica: saranno selezionate delle pellicole biografiche e/o di fantasia ispirate a personaggi e temi scientifici, fra questi si segnala la proiezione de “La teoria del tutto”, il celebre film su Stephen Hawking.
Venerdì 27 maggio, poi, alle ore 17:30, con il workshop “La chimica del barman” si potrà scoprire l’arte del molecular mixology.
E infine, si terranno alcuni laboratori di ricerca con gli studenti dell’Istituto Mursia.
Per poter partecipare agli incontri i visitatori potranno usufruire dell’ingresso gratuito al Castello La Grua-Talamanca ma solo previa registrazione on-line. In mancanza di questa si dovrà acquistare il biglietto, il cui prezzo intero è di € 3.50 e il ridotto € 1.00, in loco.
Si invitano, dunque, i futuri visitatori ad effettuare la registrazione gratuita e accedere ai luogi con il biglietto che sarà inviato tramite mail.

Marialessandra Cimò – Palermo Post

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.