Rifiuti. scoppia la protesta all’albergheria

Redazione
da Redazione
2 Minuti di lettura

Monta la protesta all’albergheria, dove diverse decine di residenti esasperati dai rifiuti ammassati in strada hanno deciso di scendere in strada e rovesciare al centro della carreggiata stradale tutti i rifiuti non raccolti dalla RAP. Quanto avvenuto in via Di Gristina nella mattinata di oggi è il risultato di mesi di disagi continui causati da un servizio di smaltimento rifiuti, che malgrado le promesse elettorali, continua ad essere assolutamente inadeguato per la città.

A prescindere dai problemi strutturali legati alla saturazione delle discariche siciliani e dalla possibilità o meno di costruire inceneritori o termovalorizzatori, non è ammissibile che si lasci la città in questo stato, bisogna trovare soluzioni a Palermo, come a Trapani o Catania.

Nella nota diramata dal comune di Palermo si legge che “A seguito della protesta, questa mattina alcune pattuglie della Polizia Ambientale e della Polizia Stradale della Polizia Municipale sono intervenute in via Giovanni Di Cristina all’albergheria perché un gruppo di residenti aveva creato un blocco stradale, posizionando rifiuti ingombranti sull’intera carreggiata e all’arrivo del personale Rap, incaricato delle operazioni di bonifica, aveva messo in atto rimostranze e gravi minacce al fine di far desistere gli operai dal fare il loro lavoro. L’intervento degli agenti della Polizia Municipale ha consentito di portare a termine le operazioni di bonifica della via Di Cristina e delle vie limitrofe, garantendo l’incolumità e la sicurezza degli operatori della Rap“.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.