Palermo, incendio nel centro storico per lo scoppio di un contatore

Redazione
da Redazione
1 Minuti di lettura

A Palermo è divampato un incendio nell’androne di un edifico situato nel centro storico, in via Alessandro Paternostro al civico 18 a pochi passi da corso Vittorio Emanuele; il rogo si è sviluppato da un quadro elettrico dell’immobile.

Secondo una prima ricostruzione il quadro elettrico è esploso durante un intervento effettuato da alcuni tecnici di un’azienda che svolge lavorazioni in appalto per conto dell’ENEL.

I tecnici stavano procedendo alla sostituzione di un contatore monofase con uno trifase, quando, all’improvviso, da un vecchio apparecchio in disuso si sono originate delle scintille che hanno poi mandato in fiamme l’intero quadro elettrico.

Le fiammate hanno investito uno dei tecnici che adesso è ricoverato in ospedale per gravi ustioni.

Le operazioni di spegnimento dell’incendio effettuate dai vigili del fuoco, giunti sul posto, dopo l’allarme, si sono protratte per un’ora.

I residenti dell’edificio sono rimasti per ore senza luce e acqua a causa delle fiamme che hanno danneggiato anche le elettropompe adibite alla fornitura idrica negli appartamenti.

A causa dei fumi scaturiti dall’incendio, l’aria nella zona è diventata irrespirabile.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri che stanno conducendo delle indagini per ricostruire la dinamica dell’incidente.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.