Isola di Vulcano. Valori anomali allerta gialla

Redazione
da Redazione
2 Minuti di lettura

Massima attenzione a Vulcano da parte del governo della regione Sicilia dopo la dichiarazione di livello di allerta “giallo” da parte del Dipartimento di Protezione civile nazionale, in seguito alle  variazioni significative di diversi parametri del monitoraggio vulcanico, rilevate nelle ultime settimane dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia e dall’Istituto per il rilevamento elettromagnetico dell’ambiente.

 

I sensori dell’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia presenti a Vulcano (Isole Eolie), hanno registrato valori sopra la norma.
La temperatura dei gas emessi dalle fumarole crateriche è aumentata e la composizione dei gas mostra un aumento di CO2 e SO2 (anidride carbonica e anidride solforosa), superando i livelli di allerta.
 
La Protezione civile regionale, guidata da Salvo Cocina, sta seguendo, tramite il monitoraggio dell’Ingv, l’evoluzione della situazione. A fini precauzionali, come stabilito durante la riunione straordinaria convocata questa mattina, supporterà il Comune di Lipari per aggiornare le procedure di emergenza e il piano comunale di protezione civile, verificare la funzionalità dei moli e delle aree di protezione civile. Insieme con Ingv supporterà tutti i Comuni delle Eolie ad offrire una corretta informazione alla popolazione. Non solo sull’isola di Vulcano, ma anche a Lipari, Filicudi, Alucudi, Salina, Panarea e Stromboli. Livelli di massima allerta in tutta la provincia di Messina.’

 

Redazione – Palermo Post

Condividi Articolo
2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.