Incidente mortale a Carini. Giacomo Motisi perde la vita

Redazione
da Redazione
2 Minuti di lettura

A Carini, sulla statale 113, davanti al nuovo centro commerciale Arcipelago lo scontro frontale tra una Fiat 600 e una moto di grossa cilindrata ha provocato la morte di Giacomo Motisi un cinquantenne di Palermo che era a bordo della due ruote.

Giacomo Motisi avrebbe sorpassato una Renault guidata da un uomo, proprio mentre avrebbe svoltato per entrare nel parcheggio del centro commerciale arcipelago. La manovra avrebbe fatto perdere l’equilibrio al motociclista, che a sua volta si sarebbe schiantato frontalmente contro la Fiat 600.

Lo scontro è stato molto violento, tanto da non lasciare scampo al motociclista originario di Palermo. Il personale del 118, di cui Motisi era autista soccorritore, intervenuto tempestivamente, si è messo in viaggio con l’ambulanza per portare il cinquantenne al pronto soccorso dell’ospedale cervello, ma il suo cuore ha smesso di battere proprio durante la corsa verso l’ospedale.

Quel tratto di strada statale, che un tempo lambiva capannoni di fabbriche, oggi è un luogo frequentatissimo per la presenza di numerosi esercizi commerciali. Un lungo rettilineo di diversi km in cui spesso non si rispettano i limiti di velocità, diventato molto pericoloso proprio per il gran numero di attività commerciali nei cui pressi si svolta frequentemente. Di questo si occuperanno i carabinieri della compagnia di Carini, intervenuti sul posto la polizia municipale, che dopo aver ascoltato i testimoni è fatto i rilievi del caso hanno avviato le indagini per accertare l’esatta dinamica del sinistro.

Redazione – Palermo Post

 

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.