In manette il ragazzo che ha sparato in discoteca a Carini.

Redazione
da Redazione
2 Minuti di lettura

Ha 18 anni il giovane fermato perché accusato di avere esploso alcuni colpi di pistola la notte del 23 dicembre nella discoteca Mob di Villagrazia di Carini al culmine di una maxi rissa nel locale. Il ragazzo è di Palermo e risiede allo Zen: è in stato di fermo di polizia nel carcere Pagliarelli in attesa di essere sentito dal giudice nell’udienza di convalida. Le indagini ancora in corso sono condotte dai carabinieri, che sono riusciti a rintracciare il presunto autore degli spari.

I carabinieri adesso cercano la pistola, nella discoteca sono stati rinvenuti almeno un paio di bossoli. Il giovane è accusato di tentatIvo di omicidio e porto abusivo di armi. Nessuno è stato ferito dai colpi d’arma da fuoco. Due persone sono state denunciate, una di loro è un buttafuori in servizio alla discoteca, il quale è accusato di favoreggiamento perché avrebbe cercato di nascondere proprio i bossoli.

Un altro giovane avrebbe fatto dichiarazioni discordanti per cercare di non fare individuare il ragazzo che ha sparato. Gli investigatori stanno valutando ancora la posizione di altre persone coinvolte nella rissa. I titolari del locale hanno dichiarato di avere segnalato la presenza di bande di criminali che dentro la discoteca hanno provocato più volte risse coinvolgendo i clienti.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.