Il panino con la milza è tra i 100 cibi peggiori al mondo

Redazione
da Redazione
2 Minuti di lettura
dav

Il pani ca’ meusa tra i cibi più odiati del mondo
Il pane con la milza, o pani ca’ meusa, è una delle specialità dello street food palermitano.

Si tratta di un panino farcito con milza, polmone e a volte trachea di vitello, che può essere servito semplice o con formaggio. Questo piatto ha un gusto forte e deciso, che non fa impazzire tutti. Infatti, gli utenti di TasteAtlas, un sito e atlante dedicato al cibo, lo hanno inserito tra i 100 piatti peggiori al mondo.

TasteAtlas è una piattaforma che raccoglie le opinioni dei suoi utenti sui cibi tipici di ogni paese.

Nella sua classifica dei cibi più odiati, si trovano pietanze di ogni tipo e provenienza. Al primo posto, c’è l’Hákarl, il cibo nazionale islandese.

Si tratta di carne di squalo, in particolare dello squalo della Groenlandia e di altri squali dormienti, che viene stagionata per mesi.

Al secondo posto, c’è il “ramen burger”, una variante dell’hamburger in cui il pane viene sostituito da due dischi fritti di ramen, la famosa pasta giapponese.

Al terzo posto, c’è lo Yerushalmi kugel, una casseruola salata di origine ebraica, fatta con sottili tagliatelle cotte e ricoperte di zucchero caramellato.
Il pane con la milza si piazza al 17esimo posto, ma non è l’unico piatto siciliano a finire nella lista.

Tra i cibi più odiati, c’è anche l’Agnello Pasquale in pasta di zucchero, una tradizione di Favara.
Si tratta di una statuetta di agnello, simbolo della Pasqua, realizzata con pasta di zucchero e decorata con confetti e perline. Un dolce che non tutti apprezzano, ma che fa parte della cultura siciliana.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.