Il Bomber è tornato. Palermo rullo compressore in trasferta

Simone Di Trapani
da Simone Di Trapani
3 Minuti di lettura

Arriva la terza vittoria consecutiva in trasferta ed è un gioiello firmato Matteo Brunori, il bomber è tornato e lo ha fatto alla grande, impreziosendo la prestazione con una sontuosa tripletta. I rosanero cominciano subito bene, Lund e Di Francesco sulla sinistra creano scompiglio e proprio da una magia dello statunitense nasce l’azione che porta al rigore. Dal dischetto, finalmente dopo tanti inutili esperimenti, si presenta Brunori, perché i rigori li ha sempre saputi calciare e gli errori dello scorso anno sono stati solo un brutto episodio. Palermo in vantaggio, che sfiora il raddoppio dopo 5 minuti con Di Francesco, sicuramente il più talentuoso calciatore della rosa. Sul finire del primo tempo l’undici rosanero si abbassa ed arriva il pareggio dei veneti con il solito Pohjanpalo. I fantasmi della disfatta dello scorso anno cominciano ad apparire.

Si torna in campo è il Palermo sembra aver smarrito, nuovamente, la bussola, i lagunari confezionano un’azione dietro l’altra sfiorando più volte il goal del vantaggio, ci si prepara all’ennesima occasione mancata, quando su palla da fermo svetta un immenso Lucioni, un tiro di testa che si trasforma in assist per il capitano rosanero che la spinge per il due a zero. Vanoli sbaglia i cambi, Corini no ed il Palermo torna nella condizione che preferisce. In vantaggio aspetta gli avversari per pungere in ripartenza. I rosanero non rischiano più e a due dal fischio Mancuso confeziona uno splendido assist per Brunori che fa tripletta e si porta il pallone a casa.

Terza Vittoria consecutiva in trasferta ed è proprio fuori casa che si costruisce la promozione, facciamo finta di non aver sentito l’ultima conferenza stampa, perché sappiamo che questi calciatori e questo Palermo valgono la promozione diretta ed oggi la fame di vittorie l’abbiamo vista in campo. È stato un Palermo con l’atteggiamento giusto dall’inizio alla fine, facilitato anche dal gioco di Vanoli, perfetto per il calcio di Corini che attende, rompe il gioco e prova a pungere. Se si riuscirà a vincere anche quando saremo chiamati noi ad imporre il gioco davanti a squadre quadrate e compatte, allora questo Palermo non potrà fare altro che volare.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.