È nato al Civico il primo palermitano del 2023. Si chiama Mattia

Redazione
da Redazione
2 Minuti di lettura

È nato diciannove minuti dopo la mezzanotte il primo palermitano del 2023, il piccolo si chiama Mattia ed é venuto alla luce all’ospedale Civico, nel reparto di Ostetricia diretto dal dottor Antonio Maiorana, alle 00.19. Il piccolo neonato sta bene e pesa 3,685 grammi.

Mattia è nato proprio mentre decine di migliaia di Palermitani salutavano il nuovo anno in piazza, dopo 3 anni di limitazioni di nuovo tutto insieme.

Sono stati tantissimi i palermitani che hanno salutato a in piazza l’arrivo del nuovo anno. Protagonisti della lunga serata davanti al teatro Politeama le note della Sicily Pop Orchestra, le storie cantate da Mario Incudine e la voce inconfondibile di Francesco Gabbani, intervallati dall’ironia di Sergio Friscia, Salvo Piparo e Roberto Lipari.

Dopo due anni di stop per la pandemia, il capoluogo ha accolto così il 2023. Botti e fuochi d’artificio in piazza, nonostante i divieti. Il sindaco Roberto Lagalla è salito sul palco per il brindisi. “Mettiamocela tutta perché la città rinasca – ha detto il sindaco – C’è bisogno dell’impegno di tutti noi, del Comune e dei cittadini insieme. Dopo anni di pandemia e di isolamento, Palermo torna a festeggiare in piazza il nuovo anno, con un momento di grande musica e di gioia”. A condurre lo show, direttamente da Striscia la Notizia e Rds l’attore comico siciliano Sergio Friscia con Ylenia Totino. Cinque ore di musica ed allegria, con le esibizioni di tre giovani artiste e artisti siciliani, Esdra, Bruna e Kid Gamma; poi la Sicily Pop Orchestra diretta dal maestro Antonio Zarcone con la partecipazione di Mario Incudine e Alessio Bondì. Dopo le 23 è iniziata l’esibizione di Francesco Gabbani che ha scaldato la piazza con le sue canzoni fino alla mezzanotte del 2023.

Condividi Articolo
1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.