Dramma della solitudine. Morto da 20 giorni in casa propria

Redazione
da Redazione
2 Minuti di lettura

Dramma della solitudine questo pomeriggio all’estrema periferia nord di Palermo. Un anziano è stato trovato morto nel proprio appartamento, dopo almeno 20 giorni dal decesso. I vigili del fuoco e gli agenti di polizia hanno trovato l’uomo di 74 anni morto  nella sua abitazione di via Lanza di Scalea.

La polizia di stato è intervenuta oggi pomeriggio dopo la segnalazione ricevuta da alcuni condomini dello stabile dove viveva l’uomo. I residenti nel palazzo non vedevano l’uomo da alcuni giorni. Inoltre qualcuno si era insospettito, anche per via dei cattivi odori che provenivano dall’appartamento. Qualcuno ha quindi deciso di contattare l’amministratore di condominio, che ricevuta la segnalazione a sua volta ha allertato la polizia di stato.

Ad arrivare sul posto gli agenti dell’Ufficio prevenzione generale e del commissariato San Lorenzo che sono intervenuti per entrare con il supporto di una squadra dei vigili del fuoco. Nell’appartamento in cui l’uomo viveva da solo, una volta aperta la porta la tragica scoperta.

In base all’ispezione cadaverica eseguita dal medico legale, il settantenne sarebbe deceduto per cause naturali almeno una ventina di giorni prima di oggi. Dopo gli accertamenti il magistrato di turno, non ritenendo necessario disporre un’autopsia, ha dato il nullaosta per la tumulazione della salma.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.