Covid le regole in vigore da oggi 1 maggio

Redazione
da Redazione
3 Minuti di lettura

Le nuove regole in vigore dall’1 maggio allentano le restrizioni riguardo al contenimento della pandemia da Sars Cov-2. Vediamole nel dettaglio:

green pass 

Il certificato verde di avvenuta vaccinazione o guarigione da Covid 19 dovrà essere esibito soltanto nelle strutture sanitarie e nelle RSA. In tutti gli altri luoghi si potrà accedere senza doverlo mostrare.

Viaggi all’estero

Fino al 31 maggio valgono le regole europee e per viaggiare da un paese ad un’altro dell’Unione sarà necessario aver fatto un tampone anche rapido se si viaggia in aereo

Obbligo Vaccinale

Resta in vigore per il personale sanitario fino al prossimo gennaio, chi non lo rispetta sarà sospeso dalle funzioni e perderà lo stipendio. Nuove regole per gli over 50, continua ad esistere l’obbligo vaccinale, ma si potrà andare a lavoro pagando una multa di 100€. Fino al 15/6.

Mascherine 

Da oggi 1 maggio in moltissimi luoghi non sarà più necessario indossarla, ecco le eccezioni;

– raccomandata ai lavoratori pubblici che lavorano a contatto con il pubblico senza barriere

– raccomandata lavoratori che svolgono le proprie mansioni in stanze affollate

– raccomandata nelle file per ingresso, mensa e bar

– raccomandata negli ascensori

– raccomandata se si lavora con persone fragili

– raccomandata se si hanno sintomi

– Obbligatoria la mascherina Ffp2 fino al 15 giugno per chi fa viaggi a lunga percorrenza sui mezzi pubblici

– Obbligatoria la mascherina Ffp2 fino al 15 giugno per chi viaggia sui mezzi pubblici metropolitani (bus, metro, tram, etc)

– Obbligatoria a scuola fino alla fine dell’anno scolastico per tutti gli studenti maggiori di 6 anni.

– Obbligatoria fino al 15 giugno per tutti gli spettacoli al chiuso e nei palazzetti dello sport.

Le nuove regole cambiano quindi profondamente le abitudini di questi ultimi anni, nei bar, nei ristoranti, nei centri commerciali, nei negozi, allo stadio, non sarà più obbligatorio indossare la mascherina, ma soltanto una facoltà a discrezione individuale.

Infine nei luoghi di lavoro privati saranno i protocolli decisi dalle singole aziende a regole l’uso della mascherina.

Roberta D’Asta – Palermo Post

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.