Colto da malore a Mondello salvo per l’intervento della polizia

Redazione
da Redazione
2 Minuti di lettura

Due agenti del commissariato di polizia di Mondello, diretto da Manfredi Borsellino, si sono trasformati stamane in angeli custodi per un palermitano in arresto cardiaco davanti all’Hotel La Torre a Palermo.

L’uomo di quarantasei anni, palermitano, che si era accasciato a terra nei pressi dell’hotel La Torre a Mondello per un arresto cardiaco. Sul posto sono immediatamente intervenuti due agenti di polizia del vicino commissariato, che hanno rapidamente chiamato un’ambulanza. Ma in attesa dell’intervento dei sanitari del 118, i due agenti, un uomo e una donna, in servizio nelle volanti hanno capito che il cuore dell’uomo avrebbe ceduto senza un immediato intervento. Così i due hanno raggiunto il lido dei vigili del fuoco hanno chiesto l’intervento di uno dei pompieri in servizio allo stabilimento balneare con il defibrillatore.

Una decisione presa in pochissimi minuti che di fatto ha salvato la vita al palermitano. Grazie anche all’utilizzo del defibrillatore, uno strumento salvavita che dovrebbe essere presente in ogni luogo di aggregazione e nelle scuole. Così il cuore dell’uomo ha iniziato a battere e il bagnante ha ripreso a respirare. Poco dopo è arrivata l’ambulanza del 118. I sanitari hanno stabilizzato il palermitano e lo hanno trasportato all’ospedale di Villa Sofia.

Redazione – Palermo Post

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.