Capaci, partono i lavori del campo sportivo

Aldo Sollami
da Aldo Sollami
2 Minuti di lettura

Sono state consegnate questa mattina le chiavi del campo sportivo comunale di capaci alla nuova società sportiva, l’ASD Resuttana San Lorenzo, che gestirà il bene comunale. Il gesto simbolico della consegna delle chiavi aveva tutta l’aria di essere molto più che un gesto, ma soprattutto una speranza per tutto il territorio, così come detto dal Sindaco, che nel suo intervento ha ribadito l’importanza del progetto che guarda oltre la semplice fruizione del campo di calcio.
Il Sindaco infatti ha spiegato che l’idea progettuale dell’ASD Resuttana San Lorenzo non è solo quella di ripristinare il campo di calcio lasciato per anni nel più totale abbandono, ma usando l’area circostante la società provvederà a costruire dei campi di padel ed una struttura indoor per poter fare gare di basket e pallavolo, insomma conclude il Sindaco la cittadella dello sport più completa del comprensorio. Tra gli intervenuti a nome della società è stato ribadito che la ristrutturazione verrà effettuata solo con fondi privati, il che snellirà di molto i tempi di realizzazione dell’impianto tanto da sbilanciarsi a dichiarare che la società conta entro novembre di rendere operativo ed agibile almeno il campo di calcio con gli spogliatoi.
Una bella pagina è stata scritta oggi a Capaci dichiarano il Sindaco Puccio e l’onorevole Mario Giambona, anche lui presente all’evento, perché la presenza di impianti sportivi in un territorio è volano di economia e socialità oltre che di fondamentale importanza per la salute fisica e mentale dei giovani cittadini.
Tra i vari intervenuti anche il consigliere Giusto Baiamonte, che ha fatto un escursus storico dell’attività sportiva degli ultimi anni a Capaci ricordando i vari giovani calciatori che negli anni hanno raggiunto importanti traguardi in campo calcistico, ma più di tutto è la gioia ha continuato il consigliere Baiamonte di sapere che l’impianto manterrà il nome di Antonino Cardinale, proprietario del terreno regalato al Comune di Capaci proprio per costruire questo impianto utile ai ragazzi Capacioti.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.