fbpx

Aumento dei casi Covid a Palermo numeri da Zona Gialla

In pieno ritmo estivo e con il turismo che torna ed essere florido e copioso, la Sicilia continua, incessantemente, a fare i conti sui propri casi Covid. Conti al rialzo e numeri che non si registravano più dallo scorso maggio. In questi giorni l’Ufficio Statistica del Comune di Palermo sta rendendo noti dati e relative percentuali, diffusi poi dalla Protezione Civile, che inquadrano la nostra isola tra le potenziali regioni a rischio zona gialla subito dopo il Ferragosto.

Infatti, l’aumento dei casi del 14,7%, rispetto alla scorsa settimana che già aveva avuto un importante incremento del 23,5%, comincia, non solo ad essere allarmante, ma anche a dare il primo monito di un nuovo potenziale freno alla già claudicante economia panormita.
Aumentano, dunque, i nuovi positivi, i ricoverati, i nuovi ingressi nelle terapie intensive e anche i decessi. E un altro dato in aumento è quello del rapporto tra tamponi positivi e tamponi effettuati. Insomma, si ritorna a numeri che forse, troppo facilmente, ci si erano lasciati alle spalle.

Numeri che fanno pensare ma che soprattutto preoccupano in un contesto di eterno caos, in cui tutto è il contrario di tutto e normali regole di civile convivenza si mischiano o addirittura lasciano il posto ad ideali politico-filosofeggianti. La pandemia è ancora un fatto molto concreto e bisognerebbe prendere nota della sua effettività e dell’emergenza che ancora, a quasi due anni dall’inizio di questa pittoresca pagina di storia contemporanea, è ai massimi livelli e che a causa delle nuove varianti continua a rappresentare una pericolosa minaccia.

Roberta D’Asta – Palermo Post

2 Commenti
  1. […] assembrati, con il timore che qualcuno possa perdere il proprio turno e soprattutto, come se il covid-19 non […]

  2. […] Adesso con la variante delta, le ospedalizzazioni in crescita anche tra i vaccinati, seppur molto meno gravi, e la popolazione che procede a briglie sciolte, incurante delle misure di sicurezza, l’ordinanza di Ferragosto appare più come una beffa che come una misura utile ad evitare la tragica zona gialla. […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetta Leggi di più