Arenella sotto shock per la morte dei fratelli Caraccio

L’interna borgata dell’Arenella é piombata nello sconforto e nel panico. A causarlo é stata  la morte dei fratelli Caraccio. Entrambi contagiati dal Covid-19 nei giorni scorsi. Una morte che fa scalpore, soprattutto per la giovane età di entrambi, 40 e 50 anni. Lasciano moglie e figli a cui vanno le più sentite condoglianze della redazione di Palermo Post.

Nel quartiere dell’Arenella, il più colpito della Città, si respira un aria mista di paura e rabbia. Sui social si parla di positivi al Covid-19 che non hanno rispettato la quarantena, di giovani che girano per la borgata senza mascherina, assembrandosi e di situazione fuori controllo.

Arenella fuori controllo

Una situazione che ha spinto, Giuseppe Fiore, presidente della VII Circoscrizione, ad intervenire. Con l’approvazione consiglio della circoscrizione di cui la Borgata, che si distende tra il montepellegrino e il mare, fa parte, si chiede un intervento deciso. In particolar modo la maggiore sorveglianza da parte della prefettura sul territorio. Ma anche, l’interruzione della didattica in presenza nella scuole. Uno screening a tappeto da parte dell’Asp, soprattutto all’Arenella. E Infine, di attuare politiche di sostegno per i residenti. Nonché di comunicare giornalmente il numero di contagiati e decessi in modo da poter dare alla cittadinanza la reale percezione dell’andamento pandemico.

Lo stesso Sindaco Orlando, nella giornata di mercoledì, era intervenuto con un’ordinanza che vietava i mercati rionali della settima circoscrizione. E quello di via Guido Jung, nell’Ottava, ma facilmente raggiungibile dall’Arenella. Nella stessa ordinanza veniva attivato il servizio di assistenza domiciliare rivolto ai nuclei familiari in quarantena per la fornitura di pasti, medicinali e beni di prima necessità.

Da ottobre in Città i contagi non si sono mai arrestati, nonostante gli appelli al distanziamento sociale, al rispetto delle regole e l’avvio della campagna di vaccinazione. E proprio nella Settima Circoscrizione, quella di Mondello e del “Non ce n’é Coviddi”, la situazione appare adesso di particolare gravità.

Redazione PalermoPost

1 Comment
  1. […] Sindaco, di circoscrivere la crescita pandemica in determinati quartieri, come lo zen, lo sperone e l’arenella. Ma la situazione come era prevedibile e sfuggita di mano. Non sono bastate le misure […]

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More