Alcool a minori e cibo avariato, due denunce nel centro storico

Redazione
da Redazione
2 Minuti di lettura

I Carabinieri della Stazione Palermo Centro, in collaborazione con la Polizia Municipale, hanno svolto un servizio di controllo agli esercizi commerciali presenti nelle zone centrali della movida, deferendo 6 persone in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Palermo, e sanzionando amministrativamente due titolari di locali, per un importo di oltre 11.000 euro.

Un 58enne, proprietario di un pub in via dei Candelai, è stato denunciato perché somministrava alcolici ad avventori minori di 16 anni, e sanzionato amministrativamente per mancanza di autorizzazione per l’intrattenimento musicale

Per un 54enne, titolare di un panificio del centro storico, è scattata la denuncia perché possedeva per la vendita alimenti in cattivo stato di conservazione; il locale e le attrezzature sono state poste sotto sequestro preventivo.

Gli esercenti di un bar e di una friggitoria in via Maqueda e di una pizzeria nei pressi di via dei Chiavettieri sono invece stati denunciati per occupazione abusiva di suolo pubblico.

I gestori di due pub, uno in piazza Sant’Anna e l’altro in piazza Aragona, sono stati sanzionati amministrativamente: il primo per la diffusione di musica all’aperto senza autorizzazione e tramite apparecchiature non conformi, il secondo perché suonava musica a porte aperte oltre l’orario consentito. Le apparecchiature sono state sottoposte a sequestro amministrativo.

Infine, tre giovani sono stati segnalati alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti per scopo non terapeutico.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.