A20 Palermo Messina. Disagi per gli automobilisti

L’A20 Palermo Messina é stata, insieme all’ A3 Salerno Reggio Calabria, l’eterna incompiuta per un trentennio, con i lavori iniziati alla fine degli anni 60 e ultimati i primi anni duemila. Tempi dettati anche dalla complessità del territorio, con l’autostrada che attraversa la parte bassa delle Madonie e quella dei Nebrodi. Tanti tunnel da scavare e gallerie da realizzare, per le quali é sempre necessaria un’attenta manutenzione. Ma tempi dilatati anche per il vizio tutto meridionale di iniziare, speculare e non finire.

Così a seguito agli accertamenti svolti da Autostrade Siciliane, non sono risultate adeguate agli standard di sicurezza le attuali condizioni della calotta di uno dei due tunnel “Parlato Pisciotto”, dell’autostrada A20 Palermo Messina. La galleria proprio sopra il paese di Cefalù é di costruzione molto più antica rispetto alle più moderne realizzate tra Cefalù e Castelbuono e tra Tusa e Santo Stefano di Camastra.

“I tecnici, dopo i primi immediati interventi, stanno ora proseguendo le attività di indagine all’interno della galleria della corsia di monte e nel giro di pochi giorni verrà allestito un cantiere utile a realizzare i necessari lavori di messa in sicurezza. A tal fine, per chi transiti in direzione Messina, é stata disposta momentaneamente l’uscita obbligatoria al casello di Cefalù, con rientro a quello di Castelbuono”, afferma una nota di Autostrade Siciliane.

A preoccuparci sono i tempi di realizzazione delle opere necessarie alla messa in sicurezza della Galleria Parlato Pisciotto in direzione Messina. Ricordiamo ancora il “qualche settimana di lavori” sul tratto di viale regione siciliana, chiuso ormai da più di un anno, o “il faremo in fretta” del viadotto crollato sull’A19 Palermo Catania, con l’autostrada interrotta a spezzare la Sicilia in due per 5 anni e alcuni paesi come Caltavuturo completamente isolati. O ancora la vergogna della Statale Palermo Agrigento, che non si sa più da quanti anni deve essere ultimata.

La sicurezza degli automobilisti é la priorità e proprio chi percorre spesso l’A20 Palermo Messina sa che servono grandi interventi di manutenzione, non solo delle gallerie, ma anche del manto stradale. Solo che in una terra nella quale la fine dei lavori é quasi sempre indefinita, arrivati all’ultimo giorno dell’estate 2021, siamo preoccupati per i possibili disagi alla stagione estiva 2022.

Roberta D’Asta – Palermo Post 

4 Commenti
  1. […] Nel frattempo sulla  A20 Palermo Catania, dopo una pausa di una settimana, sono nuovamente iniziati i cantieri per rifare l’asfalto tra Bagheria e Casteldaccia. Al momento in direzione Catania si viaggia in una sola corsia e si sono formate lunghe code. Per attraversare il cantiere si impiega circa un’ora. I lavori sulla A20 andranno avanti ancora per settimane come già successo per i lavori di rifacimento dell’asfalto tra Palermo e Villabate. Mentre da mesi si attende che si completino i lavori, sempre sull’A20 tra Trabia e Termini Imerese ed é di ieri la notizia della chiusura del tratto di autostrada tra Cefalù e Castelbuono. […]

  2. […] tra Trabia e Termini Imerese, i lavori praticamente ininterrotti tra il bivio Irosa e Catania, la Palermo – Messina spezzata in due, chiusura che si prevede molto più lunga del […]

  3. […] agenti della Polizia ferroviaria di Messina e di Taormina hanno eseguito quattro misure cautelari, di cui due in carcere, disposte dal gip del […]

  4. […] stata da poco riaperta la carreggiata dell’A20 in direzione Messina dopo la messa in sicurezza di una delle galleria tra Cefalù e Castelbuono. […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetta Leggi di più