fbpx

Tromba d’aria a Pantelleria. Si cercano dispersi e si contano i danni

EDopo la devastazione in località Campobello sull’isola di Pantelleria si contano i danni e si cercano eventuali dispersi, che tuttavia fino ad ora non risultano. La tromba d’aria che ieri sera si é abbattuta su Pantelleria ha causato due morti e nove feriti.

Le condizioni meteo non hanno consentito nella notte di trasferire a Palermo i feriti gravi che secondo la Protezione Civile sarebbero due. Un paziente con una frattura vertebrale sarà trasportato questa mattina in elisoccorso. Mentre l’altro resterà all’ospedale Bernardo Nagar dell’isola. Altri 7 feriti sono stati dimessi già questa mattina.

Nonostante l’oscurità nella notte si è cercato di individuare le auto spazzate via dalla tromba d’aria e di risalire ai proprietari. Una vettura è stata trovata all’interno di un’abitazione in contrada Campobello, la zona di Pantelleria dove è avvenuto il disastro.

Le ricerche di eventuali persone disperse sono state affidate ad una squadra di sei vigili del fuoco del gruppo Urban search and rescue (Usar), specializzati per il soccorso in scenari catastrofici. I sei sono stati trasportati immediatamente dall’aeroporto di Trapani-Birgi con un elicottero dell’82esimo Centro Csar (Combat search and rescue – Ricerca e soccorso) di Trapani.

Tra i sei pompieri che hanno raggiunto l’isola ci sono anche alcuni componenti del nucleo Saf (Speleo alpino fluviale). I vigili del fuoco hanno iniziato l’attivita’ di ricerca di eventuali dispersi.

Nella zona più colpita dalla tromba d’aria sono al lavoro anche i carabinieri e i volontari della protezione civile.

Le Vittime e i Feriti di Pantelleria

Intanto salme delle vittime, il vigile del fuoco Giovanni Errera, 47 anni, e Francesco Valenza, di 86, sono state trasferite presso la camera mortuaria dell’ospedale. Errera, vigile del fuoco presso il distaccamento dell’isola, al momento della tragedia era fuori servizio, a bordo del suo fuoristrada; Valenza invece era un pensionato. Entrambi viaggiavano sulla strada costiera di contrada Campobello.

La protezione civile regionale questa mattina farà un sopralluogo per la conta dei danni. Fino a ieri sera le case danneggiate, i caratteristici dammusi di origine araba, erano quattro; oggi dopo i sopralluoghi si farà un primo bilancio.

“Esprimiamo a nome di tutto il consiglio comunale – dice il presidente del consiglio comunale di Pantelleria Erik Vallini – il piu’ profondo dolore per questa assurda tragedia che ha colpito la nostra comunita’. Ci stringiamo con un grande abbraccio alle famiglie e a coloro che in questo momento sono in un letto d’ospedale. Un sincero ringraziamento a tutti coloro che in queste ore si sono prodigati a prestare i soccorsi”. Il sindaco Vincenzo Campo ha proclamato per oggi il lutto cittadino. È stato annullato il concerto di Fabio Concato, che era previsto per stasera.

Redazione – Palermo Post

2 Commenti
  1. […] Maltempo a Pantelleria, dopo la terribile tromba d’aria di settembre e il nubifragio di giorno 25. Un vero e proprio incubo quello che stanno vivendo sin […]

  2. […] che si é palesato percorrendo le strade da Partinico fino a Palermo é come se fosse passata una tromba d’aria. Inoltre le fortissime folate di vento hanno fatto cadere alcuni muri di cinta in pietra nella zona […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetta Leggi di più