Strage di Casteldaccia. Migliorano le condizioni del ferito

Redazione
da Redazione
1 Minuti di lettura

Nella Terapia intensiva del Dipartimento di Emergenza del Policlinico diretto dal professore Antonino Giarratano prosegue l’iter di svezzamento dalla ventilazione controllata del paziente coinvolto nell’incidente sul lavoro a Casteldaccia. 

Migliora la meccanica ventilatoria e il quadro neurologico conferma il trend positivo di lento recupero. 

Permane un elevato rischio di complicanze infettive collegato a quanto già comunicato sulla tossicità delle esalazioni di idrogeno solforato sprigionate dai liquami che hanno investito l’operaio, e anche alla condizione di immunosoppressione che interessa i pazienti in trattamento intensivo e che viene monitorata e trattata secondo linee guida.

Occorre verificare il trend delle prossime 96 ore per potere sciogliere l’attuale prognosi riservata sulla vita.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.