Piana degli Albanesi. Maxi sequestro della guardia di finanza

Redazione
da Redazione
2 Minuti di lettura

I Finanzieri della compagnia di Bagheria (Palermo), nell’ambito dell’intensificazione del controllo economico del territorio disposto dal comando provinciale di Palermo in materia di sicurezza dei prodotti, hanno sequestrato a Piana degli Albanesi oltre 1.300 articoli non sicuri e calzature recanti marchi contraffatti.

In particolare, le Fiamme Gialle hanno individuato un esercizio commerciale all’interno del quale erano poste in vendita mascherine facciali non a norma, nonché cosmetici, unguenti e materiali elettrici privi delle previste autorizzazioni e, quindi, potenzialmente pericolosi per la salute dei consumatori. Inoltre, nel corso del controllo sulla merce in esposizione sono state rinvenute anche delle calzature riproducenti la foggia del noto marchio Converse modello All Star e capi d’abbigliamento recanti i disegni di famosi personaggi di fantasia della Disney.

Al termine del controllo, tutta la merce è stata sottoposta a sequestro per le violazioni in materia di tutela dei marchi, codice del consumo e vendita di materiale elettrico, mentre il rappresentante legale dell’attività, un cittadino di origini cinesi residente a Piana degli Albanesi, è stato deferito all’autorità giudiziaria di Termini Imerese per i reati di contraffazione e ricettazione ed è stato altresì segnalato alla competente Camera di Commercio ai sensi del codice del consumo che prevede l’irrogazione della sanzione amministrativa che varia da un minimo di 516 euro a un massimo di 25.823 euro.

Questo é l’ennesimo sequestro messo in opera dagli agenti della Guardia di Finanza nei confronti di Esercizi Commerciali di proprietà di cittadini Cinesi, che mettono in vendita articoli di dubbia provenienza, contraffatti e non a norma.

Redazione – Palermo Post

Condividi Articolo
2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.