Incontro sul femminicidio al museo Mandralisca

Redazione
da Redazione
2 Minuti di lettura

Il Museo Mandralisca di Cefalù ospita domenica 18 febbraio, alle ore 17.00 nella Sala della Pinacoteca, la presentazione del saggio Femminicidio e Narcisismo Patologico – Quale correlazione e come prevenire relazioni pericolose, di Andrea Giostra e autori vari che interverranno in presenza o in collegamento streaming. 

Modererà il dibattito Rosa Maria Sciortino, avvocato penalista e coautrice del saggio; la presentazione rientra nel calendario di attività “Incontri culturali al Museo” curati dal professore Giuseppe Saja.

All’appuntamento parteciperanno Vincenzo Garbo, presidente della Fondazione Mandralisca che introdurrà all’incontro, il sindaco di Cefalù, Daniele Tumminello, e Laura Modaro, assessore alle Politiche sociali. 

Interverranno, inoltre, Andrea Giostra, psicologo clinico, criminologo e curatore del saggio, Luigi Spinosa, avvocato penalista, componente del Consiglio di amministrazione della Fondazione Mandralisca e coautore del saggio; con loro gli altri autori Ilaria Cerioli, docente di lettere e  scrittrice, Francesca Viola Mazzoni, attrice e scrittrice ed Erica Muraca, regista e sceneggiatrice, che daranno voce a tre delle dodici storie raccontate da donne vittime delle conseguenze di relazioni  con narcisisti patologici. Infine Viviana Cannovaeducatrice, responsabile di tre sedi di “Case Segrete” per donne vittime di abusi e violenze.

Il saggio – che si avvale della prefazione del professore Girolamo Lo Verso, psicoterapeuta e cofondatore della Scuola di Psicoterapia di Gruppoanalisi – come precisato dal curatore Giostra, non è destinato ai tecnici che quotidianamente nella loro professione si occupano di questo grave fenomeno sociale, bensì a chi non ha una cultura specifica e vuole acquisire degli strumenti base per riconoscere questo disturbo, per affrontarlo adeguatamente e soprattutto per difendersi e svincolarsi il prima possibile da una relazione tossica con un soggetto affetto da “narcisismo patologico”.

A tal fine è possibile scaricare integralmente e gratuitamente il volume al seguente link https://drive.google.com/drive/folders/198XV2HVPsgJjklPANR1TJMQmgn-7FKmk?usp=sharing

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.