Il primo maggio palermitano. Spiagge vuote, strade affollate

Il Primo Maggio palermitano con l’ordinanza sindacale che viete di sostare in spiaggia, sui parchi e chiude le ville pubbliche sta comportando il riempimento delle vie del centro con centinaia di palermitani a passeggio, nonostante il tempo plumbeo non sia dei più invitanti.

Ancora una volta il Sindaco decide d’autorità la chiusura per sabato primo maggio, ma anche per la domenica del due della spiaggia di Mondello e delle aree ad essa limitrofe. Nella piazza della borgata marinara, a sorvegliare e scongiurare assembramenti ci sono i poliziotti del reparto operativo e agenti a bordo delle moto. Controlli intensificati anche nel parco della Favorita dove é stato deciso il divieto di sosta e transito per il ponte del primo maggio. Invece nel lungomare della Cala e lungo il foro Italico sin dalla mattina, in tanti si sono ritrovati a fare un po’ di footing o in bici.

Primo Maggio Palermitano

Il primo maggio palermitano, sembra quindi cominciato in modo piuttosto tranquillo, niente scampagnate abusive sulle terrazze dei palazzi, come la pasquetta del lockdown 2020, ma tanta stanchezza ed esasperazione da parte di cittadini che non capiscono più il perché si certe restrizioni. Visto che logica vorrebbe che a più spazio a disposizione dovrebbe corrispondere un minore assembramento di persone, meno spazio disponibile di contro significa più folla che lo percorre.

Per questo primo maggio palermitano si sono intensificati anche i controllo delle forze dell’ordine sugli spostamenti in entrate e in uscita dalla città e nelle zone nevralgiche. Il prefetto di Palermo Giuseppe Forlani nelle riunioni del comitato per l’Ordine e la sicurezza pubblica, ha disposto l’intensificazione dei dispositivi di controllo interforze del territorio, per limitare gli assembramenti di persone e gli spostamenti.

Molti i supermercati ed alimentari aperti durante la mattinata e saranno aperti anche domani, nei quali però si sono intensificati i controlli degli ingressi al fine di verificare l’effettivo utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, nonché il rispetto delle prescrizioni sul distanziamento sociale e la predisposizione di erogatori di gel disinfettante prima dell’accesso agli esercizi.

Katia Giordano – Palermo Post

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More