I Ragazzi di Cefalù raccontano Auschwitz

Redazione
da Redazione
3 Minuti di lettura

“Abbiamo vissuto un’esperienza molto, molto forte. Raccontarlo a parole è riduttivo, resterà certamente nei nostri ricordi indelebili”. Così i ragazzi di Cefalù, di ritorno dal “Viaggio della Memoria” ad Auschwitz, hanno raccontato l’esperienza vissuta grazie all’amministrazione comunale, che ha messo a bando la possibilità di vivere in prima persona l’esperienza con una delle pagine più significative della Storia.

Un’esperienza che i ragazzi racconteranno durante uno dei numerosi appuntamenti in programma per il 27 Gennaio. Oltre al “racconto” dei giovani cefaludesi, ci saranno testimonianze di chi è sopravvissuto alla Shoah, la presentazione del libro “Un tram per la vita” di Tea Ranno e la proiezione gratuita del film “One Life” con Anthony Hopkins.

“Visitare Auschwitz e Birkenau è un’esperienza a tratti surreale – dichiara il sindaco Daniele Tumminello -. Ci si chiede continuamente il perché e il come tutto ciò sia stato possibile, così terribilmente perfetto e preciso nell’organizzazione dell’annientamento fisico e psichico della persona umana. Abbiamo voluto accompagnare i nostri giovani nel luogo simbolo della Disumanità per consolidare di contro i valori dell’Umanità. Visitare Auschwitz significa costruire una coscienza civile e morale dove le parole razzismo, discriminazione, intolleranza politica o religiosa, omofobia, violenza, bullismo, vengono escluse dalla comunità civile e dai sani rapporti di rispetto e vicinanza umana tra le persone. Ringrazio i giovani concittadini per l’alto onore che mi hanno dato nel poterli accompagnare, insieme al presidente del Consiglio comunale, all’assessore alla Cultura e al responsabile del Settore Cultura, indossando la fascia tricolore del sindaco di Cefalù.”

 

IL PROGRAMMA DEL GIORNO DELLA MEMORIA A CEFALU’

La giornata inizierà alle ore 10 in Sala delle Capriate, presso il Municipio, con i saluti istituzionali del sindaco Daniele Tumminello e del presidente del Consiglio comunale, Francesco Calabrese.

Seguirà il “Reportage da Auschwitz” a cura dei ragazzi che hanno partecipato al “Viaggio della Memoria”.

Al termine ci sarà la testimonianza di Emanuele Di Porto, sopravvissuto alla Shoah, con la scrittrice Tea Ranno, autrice del libro “Un tram per la vita” – a cura della professoressa Cetty Arrigo del Consiglio di biblioteca comunale.

Dopo il dibattito con gli studenti degli istituti superiori di Cefalù, alle ore 12, sarà collocata una “Pietra d’Inciampo” in memoria delle vittime dell’Olocausto, proposta dalla Fidapa di Cefalù.

Alle ore 17, il cinema Di Francesca ospiterà la proiezione gratuita (sino ad esaurimento posti) del film “One Life” di James Hawes con Anthony Hopkins. Seguirà la riproposizione delle video testimonianze dei ragazzi e un dibattito moderato dai componenti del Consiglio di biblioteca.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.