Solidarietà alla CGIL dal mondo politico e civile siciliano

Redazione
da Redazione
3 Minuti di lettura

Diverse le manifestazioni di solidarietà del mondo politico e civile siciliano alla CGIL, dopo l’attacco di frangie di estrema destra durante la manifestazione No Green Pass di ieri a Roma. Questa mattina sono state convocate diverse manifestazioni di solidarietà davanti le sedi locali delle Camere del Lavoro. A Palermo manifestazione indetta a Piazza Meli, di fronte l’ingresso della Camera del Lavoro Giovanni Orcel. Presenti dirigenti sindacali, esponenti di associazioni, una delegazione Lega Coop guidata dal presidente Filippo Parrino che parla di necessità di difendere la democrazia. Ci sono anche esponenti della Sinistra palermitana e del Partito Democratico. Per PD Siciliano c’é tra gli altri il Coordinatore della Segreteria Antonio Rubino “Siamo qui per difendere la democrazia e la libertà dei lavoratori di riunirsi in sindacato. Scene come quelle di ieri pomeriggio a Roma non si vedevano da oltre cento anni e non vanno sottovalutate. Ha ragione il nostro segretario nazionale a chiedere lo scioglimento dei partiti neofascisti”. Tra la nutrita folla anche Fabio Teresi, presidente della quinta circoscrizione “Niente più fascismi, siamosempre dalla parte della democrazia. Oggi a Palermo – così come in tutta Italia – ricordiamo i valori reali del nostro paese”.

Nel catanese il Segretario del Partito Barbagallo ha deciso di portare la solidarietà del proprio partito recandosi in varie sedi della CGIL dei diversi paesi etnei. “Solidarietà e vicinanza totale alla Cgil dopo l’assalto subito ieri alla sede di Roma, durante la manifestazione indetta da No-green pass e No-Vax. Quello a cui abbiamo assistito ieri nella Capitale è un vero e proprio atto squadrista di ‘infiltrati’ alla manifestazione, fascisti che non si rassegnano, eversivi di di una estrema destra anacronistica e pericolosa. Manifestare è democratico, attaccare i palazzi è rivoluzionario ma qui siamo di fronte a gesti anti democratici di inaudita violenza: irrompere nella sede del più grande, storico e importante sindacato italiano è una follia che non può e non deve passare sotto silenzio”.

“Sono qui per portare concretamente – ha detto – la vicinanza del Partito Democratico al sindacato che fu di Giuseppe Di Vittorio, Luciano Lama, Bruno Trentin ma anche dell’indimenticato Pio La Torre. Bene ha fatto la Cgil ad aprire tutte le sue sedi sparse nel territorio: alla violenza squadrista e fascista si risponde con il dialogo e la democrazia e il PD – conclude – sarà al fianco del sindacato in questa guerra di civiltà democratica”.

«I sindacati sono presidio di democrazia e difesa dei diritti dei lavoratori, di tutti noi. Solidarietà alla Cgil e ferma condanna per quanto accaduto ieri a Roma. Il diritto di manifestare dissenso non deve mai degenerare nella violenza che, di qualunque matrice, non può trovare alcuna tolleranza».

Lo afferma il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.

 

Lorenzo Asta – Palermo Post

Condividi Articolo
1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.