Controlli nel territorio. 3 fermi a Monreale e San Giuseppe Jato

Redazione
da Redazione
3 Minuti di lettura

Prosegue l’azione preventiva e repressiva dell’Arma dei Carabinieri nel territorio della Compagnia di Monreale, obiettivo specifico perseguito nei giorni scorsi attraverso servizi di controllo straordinario finalizzati al contrasto di ogni forma di illegalità diffusa, dal fenomeno della guida in stato di ebbrezza allo spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti.

In tale contesto sono intervenuti i militari della Sezione Radiomobile di Monreale che, insieme ai colleghi della Compagnia di Intervento Operativo del 12° Reggimento Carabinieri “Sicilia” nonché al fattivo contributo del Nucleo Cinofili di Palermo, hanno individuato e denunciato in stato di libertà un 21enne, del luogo, già noto alle forze dell’ordine, accusato di ricettazione.

Il ragazzo sarebbe stato trovato in possesso, senza un giustificato motivo ed a seguito della perquisizione della sua abitazione, di quasi 500 kg di cavi di rame, recuperati in un magazzino nella disponibilità dello stesso.

Le operazioni di ricerca all’interno del deposito hanno consentito di recuperare un ingente quantitativo di cavi elettrici, recisi e diversi per natura, nonché un macchinario appositamente utilizzato per la separazione dell’involucro di plastica dall’anima in rame, oltre che una bilancia commerciale.

Sono stati inoltre rinvenuti circa 15 grammi di hashish costati al 21enne anche la relativa segnalazione alla Prefettura quale assuntore.

In un altro caso, i Carabinieri della Stazione di Monreale hanno denunciato per produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti o psicotrope un 21enne, del posto, che è stato trovato in possesso di quasi 50 grammi di hashish; inoltre i militari hanno proceduto a segnalare alla Prefettura quali assuntori due giovani di 28 e 23 anni.

Nel corso delle attività i Carabinieri della Stazione di San Giuseppe Jato, con il supporto del personale di altri Reparti dell’Arma hanno denunciato in stato libertà tre persone, per guida in stato di ebbrezza alcolica superiore al tasso consentito.

Immediato pertanto il ritiro della patente di guida per un 31enne, un 24enne e un 35enne, tutti palermitani e positivi con un tasso alcolemico rispettivamente di 2.84 G/L, 1.34 G/L e 0.61 G/L; le autovetture dei tre conducenti sono state affidate a persone idonee alla guida e i documenti di guida saranno trasmessi alla Prefettura di Palermo per le determinazioni del caso.

Per quanto concerne i controlli sono state identificate quasi 150 persone, controllati oltre 70 veicoli, nonché contestate 10 violazioni al Codice della Strada; in questo caso, i militari, mediante i diversi posti di controllo sul territorio monrealese hanno contrastato quelle condotte irresponsabili alla guida che possono seriamente mettere a repentaglio la sicurezza degli utenti sulla strada.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.