Assunti 52 precari dal bacino Asu/Lsu al Comune di Palermo

Redazione
da Redazione
1 Minuti di lettura

Dopo più di un quarto di secolo volge al termine la stagione del precariato presso la pubblica amministrazione di Palermo con l’assunzione di altri 52 lavoratori.

“Oggi la firma di 52 lavoratori del bacino Asu/Lsu mette la parola fine a 25 anni di precariato al Comune di Palermo. Un bell’inizio di 2024 per questi dipendenti e le loro famiglie è un altro impegno mantenuto da questa amministrazione sulle politiche del personale”. Così il sindaco di Palermo Roberto Lagalla.

“Quella di oggi è una giornata storica per il comune di Palermo che, grazie a un percorso portato avanti dall’amministrazione guidata da Roberto Lagalla e a cui il nostro sindacato ha dato un significativo apporto, chiude definitivamente l’epoca del precariato. In 51 firmeranno per la definitiva stabilizzazione: 26 collaboratori amministrativi, 4 autisti e 21 operatori dei servizi generali. Al netto di un piccolo gruppo di Lsu che non ha i titoli per la stabilizzazione, si tratta degli ultimi precari storici del comune di Palermo che, dopo oltre 25 anni, volta pagina. Siamo soddisfatti di questo risultato che come Csa-Cisal abbiamo fortemente voluto e che oggi diventa realtà anche grazie al nostro impegno”. Lo dice Nicolò Scaglione del Csa-Cisal.
Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.