In Pullman da Partinico a Camporeale in un fiume di Fango (Video)

Roberta D'Asta
da Roberta D'Asta
2 Minuti di lettura

In viaggio in pullman da Partinico a Camporeale con gli studenti che ieri hanno percorso le strade piene di acqua e fango. Partinico é un importante centro della provincia di Palermo, la cittadina più grande di un comprensorio di piccoli paesi agricoli della valle dello Jato. Le scuole superiori per i ragazzi e le ragazze di Camporeale, Grisì, San Giuseppe Jato, San Cipirello le frequentano proprio a Partinico. Ogni giorno decine di studenti pendolari caricano i pullman che si muovono da questi paesi per raggiungere le scuole superiori. Un lungo viaggio al mattino ed uno subito dopo il suono della campanella che sancisce la fine della giornata scolastica.

La Strada che i Pullman carichi di studenti percorrono ogni giorno é una strada provinciale tra le peggio ridotte dell’intera provincia di Palermo, la Strada SP2 che costeggia l’invaso Poma. Una strada stretta, dissestata e soggetta costantemente a riempirsi di fango con le prime piogge, anche leggere, figuriamoci durante un nubifragio come quello di ieri. Questo perché gran parte della carreggiata non é protetta dal terreno collinoso sopra l’invaso Poma.

A Metà circa della SP2 che da Partinico arriva a San Cipirello c’é il bivio per Grisì e Camporeale. Un’altra strada provinciale dissestata e mal ridotta, la SP30 che taglia la campagna del partinicese per inerpicarsi verso il Belice e congiungere Partinico a Camporeale. Il viaggio che gli studenti fanno ogni giorno in pullman da Partinico a Camporeale non appena usciti da scuola é un vero e proprio viaggio della speranza, lungo e pericoloso. Ma ieri si é davvero superato ogni limite, con i ragazzi e le ragazze costretti a viaggiare su una strada ai limiti della praticabilità. Le immagini del video che vi mostriamo, cortesemente fornito da Calogero Falco della Protezione Civile di Camporeale, sono la testimonianza di una terra che versa in pericoloso stato di arretratezza infrastrutturale al proprio interno.

Roberta D’Asta – Palermo Post

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.