Il comune di Carini lancia la campagna contro l’abbandono dei rifiuti

Redazione
da Redazione
3 Minuti di lettura

“Carini è tua, tienila pulita! Non abbandonare i rifiuti per strada. Il cambiamento parte da te”. E ancora “Se abbandoni sei una persona indegna, senza dignità. Vergognati”. Sono questi i messaggi che il Comune ha scelto di veicolare, alla vigilia del lungo ponte di Ferragosto, per contrastare l’inciviltà di alcuni residenti e villeggianti e spronarli a non gettare rifiuti nel territorio. 

Dodicimila le copie del volantino, fronte retro, che a partire da domani saranno distribuite nella fascia costiera. La campagna cerca di risvegliare il senso civico puntando anche sul senso di colpa e lo fa in questo periodo perché saranno tantissime le persone che da questa mattina a martedì prossimo si riverseranno sulla costa carinese per festeggiare il 14 e il 15 agosto. “Con il tuo gesto – si legge ancora nel volantino – stai deturpando la città e il suo litorale che potrebbe essere di straordinaria bellezza. Stai facendo un danno alla collettività, ai tuoi figli e a tutti quei cittadini virtuosi e onesti che rispettano le regole”, “Per colpa tua, per rimuovere i rifiuti da te abbandonati, siamo costretti ad usare uomini, mezzi e risorse che potrebbero essere utilizzati per la cura delle strade, dei marciapiedi, delle aiuole”. Un concetto quest’ultimo che l’amministrazione non perde occasione di ripetere nella speranza che possa essere compreso e fatto proprio dai cittadini.

Sarà il personale dell’Ati Senesi a consegnare i volantini nelle cassette delle lettere delle case e presso le attività commerciali che si trovano sul lungomare Cristoforo Colombo, in via Vespucci, nelle zone Piraineto, Iccara, Magellano, Agrumeti, Peonie e in altre aree dove abbondano le discariche abusive. Si ricorda che l’abbandono di rifiuti è punito con una multa fino a 3 mila euro e che in giro per Carini ci sono 109 telecamere fisse, 10 mobili e 8 spettori ambientali che, insieme alla polizia municipale, controllano incessantemente il territorio.  

Inoltre, l’amministrazione fa la propria parte garantendo un servizio capillare di raccolta dei rifiuti porta a porta con una percentuale di differenziata del 75%. “Il comportamento degli incivili – dichiara il sindaco Giovì Monteleone – vanifica gli sforzi fatti. I costi economici di questa mancanza di civismo sono altissimi in termini di immagine ed economici. Invitiamo tutti a collaborare mettendo in pratica comportamenti più rispettosi dell’ambiente e del prossimo differenziando in maniera scrupolosa e non abbandonando i rifiuti per le strade del territorio”.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.