Al via il Comitato dei diritti con il sostegno da Action Aid

L’Associazione NOI SIAMO DALLA VOSTRA PARTE ha avviato il progetto Il “Comitato dei Diritti”, con il sostegno di AidActionAid International Italia Onlus, sul contrasto alla povertà educativa e alla dispersione scolastica.

Il progetto nasce dal comune interesse, tra l’Associazione e la Onlus, per il lavoro sulla socializzazione e partecipazione dei e delle giovani alla vita della comunità e della scuola in questa fase di emergenziale caratterizzata da una nuova riduzione degli spazi di partecipazione. Le attività sono state destinate agli studenti e alle studentesse di due Istituti di Palermo: l’Istituto Comprensivo Antonio Ugo e l’Istituto Comprensivo Colozza-Bonfiglio. La progettazione, realizzata dalla presidentessa dell’associazione, Dott.ssa Marilena Salemi in collaborazione con il vicepresidente, Dott. Salvatore Altadonna ed è stato condiviso ed apprezzato dai Dirigenti Scolastici dei due istituti: il prof. Riccardo Ganazzoli e la prof.ssa Valeria Catalano che hanno coinvolto la comunità scolastica con l’obiettivo di favorire la consapevolezza di cittadinanza attiva.

Il progetto si pone l’obiettivo -dice Marilena Salemi – di favorire le dinamiche di inclusione giovanile e contrastare la dispersione scolastica mediante il loro coinvolgimento in attività programmate sui bisogni formativi dei destinatari. L’esigenza nasce da una condizione socioculturale del Territorio caratterizzata da modelli familiari che non percepiscono l’istruzione come valore fondamentale per la crescita dei propri figli. Per questo, si sente il dovere-bisogno di intervenire per favorire il processo di integrazione e il superamento del disagio percepito dai giovani con un basso livello di benessere socioculturale.

Comitato dei Diritti

L’intento – ci dice il Dirigente Riccardo Ganazzoli – è quello di creare una comunità educante che accoglie e aiuta a superare i limiti formativi attraverso percorsi creativi e innovativi. Il progetto propone la valorizzazione delle diversità culturali attraverso l’integrazione sociale di diverse etnie, in un’ottica di rispetto delle differenze e di tolleranza, con i seguenti obiettivi: educare alla multicultura attraverso la conoscenza di alcuni aspetti di culture extraeuropee, accogliere la diversità culturale attraverso i valori del rispetto e della tolleranza, favorire la valorizzazione della diversità culturale e della dimensione internazionale, facilitare l’inserimento sociale e scolastico dei giovani extracomunitari, promuovere l’educazione alla legalità e alla solidarietà, agevolare lo scambio costruttivo di esperienze.

Promuovere la cultura della legalità – dice la Dirigente Valeria Catalano – significa educare al rispetto della dignità della persona, attraverso la consapevolezza dei diritti e dei doveri, con l’interiorizzazione dei valori che stanno alla base della convivenza civile. Gli studenti e le studentesse hanno risposto positivamente agli stimoli forniti dagli esperti con una partecipazione attiva e collaborativa costituendo un vero e proprio comitato di giovani impegnati nella promozione dei valori attraverso la realizzazione di uno spot di promozione sociale rivolto al territorio.

I quartieri Noce e Zisa – dice Salvo Altadonna, Presidente della Commissione Attività Sociali della V Circoscrizione – stanno vivendo un periodo di riscatto sociale senza precedenti. Genitori, Scuole, Parrocchie, enti del terzo settore e commercianti si sono attivati con una precisa visione che vuole le periferie imporsi come centro di un nuovo modo di percepire la città in ogni suo aspetto. Per farlo – conclude Altadonna – si deve partire necessariamente dai bisogni espressi dal territorio ponendosi come primo quello di una nuova consapevolezza che ci impone di attivarci qui ed ora senza aspettare che le soluzioni arrivino da chissà dove o da chissà chi.

Redazione Palermo Post

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More