Sulità, santità, pani schittu e libbeittà!

Roberta D'Asta
da Roberta D'Asta
3 Minuti di lettura

Di questo atavico proverbio siciliano, Telegraficamente Palermo, già da quasi due anni, ne ha fatto un motto. Ridere e divertirsi con i lettori pur non dimenticando che siamo una semplice, libera, e schietta “sputazza” nell’oceano. Felici tra l’altro di esserlo. E quindi, approfittando dell’appropinquarsi dell’ora solare, che ogni anno fa “niescere” tutti pazzi, tanto quanto (se non di più) dello scirocco, noi ci riappropriamo della nostra umile ironia.
Da Pollina a Balestrate, da Sferracavallo alla bandita, del nostro “securo il fulmine” terremo “dietro al beleno”…Chi dici!!! Senza autobus, treni, auto, monopattini, fat-bike ecc. Solo con i nostri piedini. Quindi “allazzate le zinture” (anche sopra gli autobus) mi raccomando!
Per iniziare, non so voi, ma ho fatto una una scoperta illuminante, le ultimissime notizie ci narrano nientepopodimenoche a novembre, secondo un sapiente ordine alfabetico che va dalla A alla Z, presso gli uffici postali di Metropoli e provincia, i pensionati (sempre prendendo l’autobus…non fate lo “sgherzetto” che ci andate con mezzi propri!!) potranno prelevare, udite udite, in contanti, la pensione. Forse fa notizia perché io, millenial, con molta probabilità a questo momento di goduria ci arriverò mentre esalo l’ultimo respiro.
Tuttavia, dalla delusione dell’irraggiungibile alla gioia della speranza è uno “Yaman”, infatti, come tutti i palermitani (nessuno escluso) sono molto “orgogliona” del fatto che la nostra ridente città, con la sua bellezza, il suo mare, la sua cucina ma soprattutto con i suoi autobus, ha fatto breccia nel cuore di Can, che a quanto pare ne sente la mancanza come uno struggente mal d’Africa.
A proposito di attori, serie, soap, commedie e trick or treat, vi segnaliamo che nei pressi delle coordinate 38°9’26’’N 13°6’30’’E, sta per essere girata la nuova stagione di “Ciniful”. E prestissimo sui migliori canali internèttttt, vedremo gli ultimi sviluppi degli intrighi di Palazzo dei Benedettini, dove non mancheranno nuovi votafaccia, curnutiate e appaciate. E Nella speranza che si sblocchino anche le nuove stagioni di “Un posto alla Favarotta” e che Palazzo Municipality esca presto dal loop “Yahoo! It’s a celebration. Yahoo!”, che, diciamocela tutta, lo ha reso alquanto “murtizzo”, passo e chiudo.
Ma come diceva Scarlett O’Hara, alias Rossella, “domani è un altro giorno”.
Un’ultima raccomandazione del sabato sera:
– se bevete non guidate, prendete gli autobus!
Buonanotte.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.