fbpx

Samuele Musso trascina il Tiki Taka ad un passo dai Playoff

Lontano dalle mura amiche 110 km a San Vito Lo Capo, il Tiki Taka viene trascinato da Samuele Musso ad un passo dalla zona Playoff.
La squadra palermitana, reduce dalla sconfitta interna contro la capolista Villaurea, deve affrontare una trasferta molto dura, con una squadra esperta che fin adesso ha raccolto più punti ed occupa il quarto posto solitario.
Il match sin dall’inizio é sul filo della tensione e nervosismo, contatti duri e nervosimo, il Tiki Taka, come affermato più volte da Alberto Fortunato, sta bene e si vede perché comincia a giocare proprio come vuole Mister Rizzo, e la sblocca con il solito sinistro di Samuele Musso per la festa ospite. Ma il triplice fischio è ancora lontano e i padroni di casa non ci stanno a perdere, la tensione sale e si trasforma i un nervosismo eccessivo, viene espulso direttamente dalla panchina Roberto Di Simone. Dopo poco i San Vitesi approfittano di un contropiede con Gianmario Fuschi a terra, portandosi sul pari. Ma scoppia la bufera in campo con il Tiki Taka che protesta furiosamente verso i direttori di gara e con gli avversari per non essersi fermati nonostante un giocatore a terra, mostrando davvero poco fair play, fine primo tempo e tutte le testa calde sotto una doccia fredda.

Riposo scaduto e si torna sul terreno di gioco, le squadre sembrano essere più serene, il risultato inchiodato sul pareggio. Ma passa poco tempo e c’è un calcio di rigore a favore del Tiki Taka. Dal dischetto si presenta il solito Samuele Musso che indossa i panni dell’eroe realizzando il goal del sorpasso.
Pubblico di casa ammutolito con il San Vito che inizialmente sembra aver accusato il colpo, ma una volta metabolizzata la delusione torna all’attacco. Mister Rizzo si accorge che i propri ragazzi iniziano a soffrire e allora abbassa il baricentro giocando per lo più in contropiede, la tattica sembra funziona, il catenaccio alla José Mourinho non è bello da vedere ma è risulta efficace, il Tiki Taka ha anche la possibilità di mettere il risultato in cassa forte, ma ancora una volta la squadra palermitana pecca di cinismo, oltre che di poca fortuna. Il San Vito prova a gettarsi in avanti nel finale schierando 5 uomini di movimento, ma la linea di difesa avversaria regge bene l’urto degli ultimi minuti di gioco soffrendo e stringendo i denti fino al triplice fischio degli arbitri ed è festa in campo per la società di Palermo.

I calciatori del Tiki Taka, con tutto lo staff, può tirare un sospiro di sollievo vincendo una trasferta molto dura. Il San Vito Lo Capo non ha mollato l’osso fino allo scadere dei 60 minuto.
Tiki Taka che accorcia le distanze in classifica proprio sul San Vito Lo Capo portandosi a meno un punto dagli avversari e adesso la zona play-off è a portata di mano.

Rosario Bonura – Palermo Post

1 Commento
  1. […] potrebbe trasformarsi da un momento all’altro in nervosismo. La sblocca il solito gladiatore Samuele Musso che porta in vantaggio la formazione ospite per lo 0 a 1. Come avevamo preannunciato alla tensione […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetta Leggi di più