Puntavugghia Resuttana. Partita finita, anzi no, forse si

Redazione
da Redazione
5 Minuti di lettura

Giornata nera quella di Sabato scorso per gli arbitri di Futsal nel girone A della serie C/1, soprattutto a Bagheria nella sfida tra Puntavugghia e Resuttana San Lorenzo. A dire il vero siamo abituati ad una certa mediocrità nei palazzetti del Futsal minore. Del resto la categoria è alquanto modesta e se è esistito del resto se è esistito Byron Moreno ad un mondiale di calcio, non ci sorprendono coppie arbitrali scandalose nel Futsal.

Errori decisivi, in partite decisive, che determinano le sorti di intere stagioni. Una costante nel calcio dilettantistico, ma talvolta si va persino oltre l’errore e si cade nel grottesco. Come successo ieri a Bagheria ad un minuto dalla fine del match tra Puntavugghia Bagheria e Resuttana San Lorenzo. Lasciamo alle parole dei rispettivi contendenti la cronaca dei fatti:

Scrive su Facebook Marco De Francisci del Resuttana San Lorenzo: “A chi si stesse chiedendo il risultato della gara di futsal di serie C1, Punta Vugghia Bagheria – Resuttana San Lorenzo, la partita è stata sospesa sul risultato di 3-4 ad 1 minuto dalla fine poiché il Resuttana giocava in doppia inferiorità numerica, l’arbitro 1 trascorsi i 2 minuti dalla prima espulsione ha concesso di far entrare un giocatore dalla panchina, giocatore entrato il numero 22, contemporaneamente l’arbitro 2 fischiava un calcio di rigore a favore del Bagheria, espellendo un altro giocatore del Resuttana, emettendo erroneamente il triplice fischio in quanto non conscio di quanto concesso dall’arbitro 1. Presente il designatore arbitrale, gli arbitri quindi, dopo lungo colloquio, decidevano di riprendere la gara facendo battere il calcio di rigore al Bagheria, sono seguite proteste dalla squadra di casa tali per cui gli arbitri per mantenere l’ordine pubblico hanno deciso di rimangiarsi quanto detto, non rientrando più sul terreno di gioco. La parola al referto arbitrale ed al giudice sportivo”.

Risponde sulla pagina ufficiale il Puntavugghia Bagheria: “Buongiorno amici e tifosi del #PUNTAVUGGHIA.
In merito alla partita di campionato, disputata in data 19 novembre tra ASD Puntavugghia e Resuttana San Lorenzo, ANCHE NOI vorremmo dire la nostra..
Partendo dal presupposto, che è stata una partita combattuta, con tante occasioni non sfruttate al massimo dai nostri giocatori..
Ma andiamo al dunque..
Siamo ai 3 minuti di recupero del fine partita..
La squadra avversaria si ritrova a giocare in 3 giocatori, (causa espulsioni) con il risultato di 3a4.
Si continua a giocare e su un azione d’attacco dei nostri, viene commesso un fallo da rigore!!!
L’arbitro fischia, con conseguente doppio giallo ed espulsione!!
A questo punto, il Resuttana resta in campo con soli 2uomini in campo!
Come da “regolamento” i due arbitri in pieno accordo, decretano il fine partita con triplice fischio, e conseguente abbandono del rettangolo di gioco.
A questo punto la terna viene aggredita e colpita dai calciatori ospiti, ed è solo grazie ad i nostri dirigenti e calciatori che si è riuscito a garantire l’incolumità degli stessi ( come da regolamento e buon senso)..
Ma dopo pressioni e #AMICIZIE gli arbitri dopo circa 20 minuti cambiano il verdetto, riferendo che si doveva battere il rigore e subito decretare la fine!
E i minuti di recupreo?
E con 2 soli calciatori in campo?
E dopo aver decretato la fine con il triplice fischio??
E con i giocatori già sotto la doccia??
Cose #MAI viste!!
Cmq andiamo alla fine di tutto questo..
Il rigore, non é stato tirato e la partita é stata sospesa, perché da parte nostra, il regolamento parla CHIARO.
Nero su bianco, per chi non lo sapesse..
“Gli arbitri non possono cambiare una decisione anche se si rendono conto che è errata o su indicazione degli altri ufficiali di gara, se il gioco è stato ripreso o gli arbitri hanno
segnalato la fine del primo o secondo tempo (compresi i tempi supplementari) e
hanno lasciato il rettangolo di gioco dopo che il cronometrista ha azionato il
segnale acustico, oppure la partita è stata sospesa definitivamente. A voi il giudizio…”

Su una cosa sono tutti d’accordo la coppia arbitrale ha fatto un disastro, l’ennesimo di questo combattutissimo campionato.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.