fbpx

Operaio morto in cantiere A19

Incidente sul lavoro lungo l’autostrada A19 Palermo-Catania, tra il bivio di Caltanissetta e quello di Enna, un operaio è morto. Due operai sono precipitati da un ponteggio, posto sul viadotto dello svincolo di Enna, un tratto di autostrada chiuso da diverso tempo sul quale si stanni facendo lavori di manutenzione dell’infrastruttura viaria.

Un operaio è morto, mentre un secondo è rimasto gravemente ferito, lungo il viadotto Mulini, al km 115 dell’autostrada A19 Palermo-Catania tra lo svincolo di Caltanissetta e quello di Enna. Secondo le prime sommarie informazioni, intorno alle 13 di oggi, i due, per cause ancora da accertare, sarebbero precitati da un ponteggio mentre lavoravano a un cantiere per il rifacimento del viadotto.

Da un prima parziale ricostruzione pare che i due operai siano precipitati dal ponteggio su cui stavano lavorando ad un’altezza di 5 metri da terra. Immediata è scattata la macchina dei soccorsi: la centrale operativa del 118 di Caltanissetta ha fatto alzare in volo l’elisoccorso per consentire il soccorso veloce. All’arrivo i soccorritori hanno trovato uno degli operai già privo di vita, mentre il collega era ancora vivo ed è stato trasportato in gravi condizioni nell’ospedale Umberto I di Enna. I medici gli hanno diagnosticato un grave trauma addominale, le sue condizioni sarebbero gravi.

La vittima è Vincenzo Martorana di Villabate, mentre il ferito, trasportato in elisoccorso all’ospedale Umberto I di Enna per un grave trauma addominale è un 63enne di Caccamo. I carabinieri stanno ricostruendo la dinamica del grave incidente: secondo una prima ricostruzione il ponteggio che viene usato per risalire i piloni del cavalcavia, si sarebbe staccato facendo precipitare nel vuoto i due operai sotto il viadotto Mulini, in direzione Catania.

Anas esprime “profondo cordoglio per l’accaduto e ha già avviato le procedure previste al fine di chiarire le motivazioni dell’accaduto”.

 

Redazione – Palermo Post

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetta Leggi di più