Multato per abbandono di rifiuti ingombranti

Redazione
da Redazione
2 Minuti di lettura

Un cittadino palermitano di trentaquattri anni è stato multato dalla Polizia municipale di Palermo per deposito abusivo di rifiuti ingombranti in un cassonetto di via Evangelista di Blasi alla periferia sud della città. L’uomo è stato sorpreso dagli agenti del Nucleo Tutela e Decoro in servizio per il consueto pattugliamento per il contrasto dell’abbandono dei rifiuti, mentre dalla sua motoape era intento a scaricare otto materassi, due cuscini in ecopelle e tre sommier.

L’uomo probabilmente effettuava sbarazzi di rifiuti ingombranti con il suo mezzo di trasporto in modo abusivo. Per altro dai controlli degli agenti, il trasgressore è risultato sprovvisto di patente di guida, mai conseguita, e che il mezzo si trovava già sotto sequestro e privo di copertura assicurativa e revisione. Per lui, quindi, è scattato nuovamente il sequestro della moto ape e un verbale di 8.296 euro, di cui euro 5.100 per guida senza patente (art.116 CDS), euro 866 per guida senza assicurazione (art. 193 CDS), euro 346 per mancata revisione del mezzo (art. 80 CDS) e, infine, euro 1.984 perché guidava un veicolo già sottoposto a sequestro.

Questo è l’ennesimo episodio di inciviltà che si registra soprattutto nelle periferie dove non è prevista la raccolta porta a porta e i cassonetti diventano delle vere e proprie discariche in cui si conferisce di tutto da ogni parte della città e talvolta anche dai paesi della cinta metropolitana.

Mentre nella discarica di Bellolampo è stata trovata una bomba della seconda guerra mondiale. La bomba è stata rinvenuta nel sottosuolo durante i lavori di realizzazione della settima vasca. Le squadre di operai sono state costrette a fermarsi. Le operazioni di bonifica dovrebbero avvenire lunedì. L’area è stata immediatamente recintata e, di concerto con il responsabile unico del procedimento e la direzione dei lavori, si è deciso di sospendere tutti i lavori del cantiere.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.