Torta all’hashish. Intossicati 4 studenti dell’Umberto I

Redazione
da Redazione
3 Minuti di lettura

Paura per 4 studenti del liceo classico Umberto I di via Filippo Parlatore a Palermo, per il personale scolastico e per i loro familiari, i ragazzi questa mattina hanno accusato un malore e sono stati trasportati d’urgenza in Ospedale.

Gli studenti liceali pare siano rimasti intossicati dopo avere ingerito qualcosa assieme prima di entrare a scuola. Pare che all’origine dell’intossicazione ci sia una fetta di torta, che avrebbero consumato come colazione nella prima mattinata, ma su questo gli inquirenti non si sbilanciano e stanno svolgendo accertamenti. Gli studenti adesso si trovano ricoverati all’Ospedale Civico e all’Ospedale Policlinico.

“Li abbiamo subito soccorsi – dice il dirigente scolastico dell’Umberto I Vito Lo Scrudato – e affidati ai sanitari. Al momento ci sono accertamenti in corso al vaglio delle forze dell’ordine. Gli studenti sono tutti della stessa classe”. I quattro ragazzi, prima di essere accompagnati al pronto soccorso dai sanitari del 118 erano stati portati in presidenza, lì hanno iniziato a vomitare ed avere mancamenti e così sono stati chiamati i soccorsi.

A condurre le indagini sull’accaduto è la Polizia di Stato, che intervenuta sul posto ha ascoltato le testimonianze del personale scolastico e ascolterà anche i quattro ragazzi per cercare di ricostruire le cause che hanno portato all’intossicazione.

aggiornamento delle 17.40

“Ho ingerito una torta che probabilmente conteneva hashish. Non sapevo che c’era droga”. E’ quanto ha dichiarato il ragazzo di 18 anni del liceo Umberto I che insieme ad altri tre compagni è finito in ospedale dopo avere mangiato una fetta di torta fuori dalla scuola. Pare che la torta fosse all’hashish. E’ possibile che sia stato uno scherzo di cattivo gusto ai danni degli studenti dell’ultimo anno di una classe del liceo. Il giovane è stato portato all’ospedale Civico gli altri compagni al Policlinico. “Stanno tutti bene e sono a casa – dicono i medici – E’ bastata una flebo per rimetterli in piedi. Nelle urine dei quattro sono state trovate tracce di droga ingerita inconsapevolmente come hanno dichiarato i ragazzi”.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.