Futsal Siciliano. Verdetti ancora incerti ad una giornata dalla fine

Redazione
da Redazione
5 Minuti di lettura

Volge al termine il campionato di serie c/1 di futsal e a una sola giornata dal termine verdetti ancora incerti, sia nel girone occidentale, che in quello orientale si dovrà attendere l’ultima giornata, dopo la lunga sosta pasquale, per conoscere la maggior parte dei verdetti. Unica certezza in entrambi i gironi non si disputeranno i playoff. Sono infatti due le squadre per girone, che hanno letteralmente dominato i rispettivi campionati segnando un solco abissale tra loro e le terze.

Ultima giornata di fuoco nel girone A

Nel girone A la Mistral Carini, sempre in testa dalla prima giornata ha conservato un punto di vantaggio contro il Futsal  Mazara 2020. Sarà una sfida a distanza con lo sguardo a quello che farà l’avversaria su un altro campo a determinare il nome della squadra che raggiungerà direttamente la serie B evitando lo spareggio. I carinesi andranno a giocarsela sul difficile campo del Cus Palermo, quinta forza del campionato. Mentre davanti al proprio pubblico il Mazara spera in un passo falso del Mistral per festeggiare la promozione diretta, contro il Resuttana San Lorenzo, che grazie alla tesissima e sofferta vittoria di ieri pomeriggio nel derby contro il Tiki Taka può ancora sperare di raggiungere i playout. La Ve.Co., distante due punti dalla squadra rosanero riposerà. Per cui una vittoria a Mazara del Vallo, potrebbe regalare i play out ai palermitani, una missione che pare impossibile, alla luce dell’unica sconfitta dei trapanesi in campionato, sul campo della capolista Carini. Ma nel futsal niente appare scontato e la garra messa in campo ieri dai ragazzi del Resuttana-San Lorenzo (anche oltre i limiti) potrebbe rovinare i piani della squadra di mister Bruno. Guarderà da casa la Ve.Co. che con la vittoria di ieri a Bagheria ha conservato i due punti di vantaggio sull’altra palermitana, mentre ad Isola C5 non è riuscita la missione impossibile di battere il Mazara Futsal, rimanendo a 3 punti dalla salvezza. Il 15 aprile dovrà sperare nelle motivazioni dello Sporting Alcamo, quarta forza del campionato che sarà ospite del Palermo Calcio a 5. I Rosanero, vera delusione del campionato, dovranno fare almeno un punto per avere la matematica, ma anche una non vittoria degli isolani, impegnati sul difficilissimo campo del Marsala (terza forza del torneo), regalerà alla squadra di Cruillas la magra consolazione della salvezza. Quattro le squadre che non possono più chiedere nulla al campionato e si affronteranno tra loro in sfide che saranno poco più di un’amichevole. Al Pala Don Bosco, il Tiki Taka darà appuntamento alla prossima stagione ai propri tifosi sfidando il Puntavugghia Bagheria. Mentre gli 89ers ai campetti Trinacria sfideranno San Vito Lo Capo che proprio ieri ha festeggiato la salvezza con un rotondo 3 a 0 ai danni del Cus Palermo davanti al proprio pubblico.

La sfida Nissena nel girone B

Il girone orientale è stato letteralmente dominato dalle squadre nissene. Gela e San Cataldo si trovano appaiate in testa alla classifica e dopo il secondo pareggio in stagione nella giornata di ieri a decidere la sfida in caso di probabile fine a pari punti sarà la differenza reti. Gela dovrà vincere a Belpasso contro la Madonnina già salva ed avendo un incolmabile vantaggio nella differenza reti la promozione sarà nelle mani dei gelesi. Mentre San Cataldo potrebbe festeggiare la promozione davanti al pubblico di casa nella sfida contro Rosolini (che si giocherà la salvezza) soltanto con un passo falso dei cugini gelesi. In caso di vittoria del Gela i salesiani di San Cataldo dovranno vincere lo spareggio contro la seconda del Girone A per avere la possibilità di raggiungere in B l’altra salesiana siciliana del Villaurea Palermo. Nella parte bassa della classifica già retrocessa in C/2 la SIAC Messina, mentre è apertissima la lotta per la salvezza evitando i play out. Derby messinese tra Domenico Savio e Barcellona, missione impossibile per Rosolini impegnato a San Cataldo, mentre spera nel doppio sorpasso Scicli, attualmente penultima, ma impegnata in casa contro la SIAC Retrocessa. Una vittoria di San Cataldo e Barcellona potrebbe consentire ai ragusani di salvarsi condannando Domenico Savio e Rosolini.

Si dovrà ancora attendere 20 lunghissimi giorni per conoscere i verdetti della massima serie del Futsal regionale.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.