Cinisi si cambia, anche con lo spoil system

Simone Di Trapani
da Simone Di Trapani
4 Minuti di lettura
Dopo venti anni di amministrazione monocolore, Cinisi ha deciso di voltare pagina eleggendo per la prima volta una donna come Sindaco della cittadina alle porte di Palermo. Ma neanche il tempo di insediarsi che già impazza la polemica perché la prima cittadina avrebbe palesato l’intenzione di non confermare la segretaria comunale Mariagiovanna Micalizzi. Una decisione nelle more del Sindaco, poiché ogni segretario comunale cessa automaticamente dall’incarico con il termine del mandato del sindaco, continuando a esercitare le funzioni sino all’assunzione in servizio del nuovo segretario.

Sulla vicenda è di oggi l’intervento dell’Unione Nazionale Segretari Comunali e Provinciali, Sezione Regionale per la Sicilia, che con una nota esprime solidarietà alla segretaria comunale che, a quanto riportato dal Giornale di Sicilia, sarebbe stata relegata in una stanza senza PC e stampante. “I Segretari comunali, soggetti allo spoil system, costruiscono la propria reputazione lavorando con serietà al servizio delle autonomie locali per garantire che l’azione del Comune sia improntata a correttezza amministrativa. Ferme restando le prerogative che la legge riserva al Sindaco in merito alla scelta del Segretario, vanno rispettati i tempi e soprattutto i modi, che non devono mai trascendere a scenari che screditano la figura del “Segretario comunale” Scrive la Segreteria Regionale dell’U.N.S.C.P..

Al di là del fatto e delle voci, bisognerebbe chiarire cosa è e quanto può essere utile lo spoil system, soprattutto se dopo 20 anni si vuole con trasparenza e decisione imprimere un netto cambio di passo alla macchina amministrativa. Infatti, malgrado sia stato spesso demonizzato e associato a pratiche clientelari, può rivelarsi un potente strumento di rinnovamento e efficienza nelle amministrazioni comunali.

Allineamento politico e coesione:

Uno dei principali vantaggi dello spoil system risiede nella capacità di creare una squadra di governo coesa e motivata. Assegnando incarichi a persone che condividono la stessa visione politica del sindaco o della maggioranza, si garantisce un allineamento degli obiettivi e una maggiore efficacia nell’attuazione del programma elettorale. Questo si traduce in una migliore capacità di risposta alle esigenze dei cittadini e in una maggiore rapidità decisionale.

Responsabilità e fiducia:

Lo spoil system rafforza il principio di responsabilità politica. I dirigenti nominati sono direttamente responsabili nei confronti dell’amministrazione che li ha scelti e sono chiamati a rispondere del loro operato. Questa dinamica crea un rapporto di fiducia reciproca, fondamentale per il buon funzionamento della macchina amministrativa.

Competenza e merito:

Contrariamente a quanto spesso si crede, lo spoil system non esclude la valutazione di competenze e merito. Anzi, la scelta di professionisti qualificati e motivati, in sintonia con gli obiettivi politici dell’amministrazione, può portare a un significativo miglioramento della qualità dei servizi offerti ai cittadini.

Innovazione e dinamismo:

L’introduzione di nuove figure, provenienti da settori diversi e con esperienze eterogenee, può portare una ventata di innovazione e dinamismo nella pubblica amministrazione. Questo può tradursi in nuove idee, approcci creativi e soluzioni più efficaci per affrontare le sfide della comunità.

In conclusione lo spoil system, se utilizzato in modo oculato e trasparente, può rappresentare un’opportunità per le amministrazioni comunali di rinnovarsi, migliorare l’efficienza e rispondere in modo più efficace alle esigenze dei cittadini. È uno strumento che, lungi dall’essere un ostacolo, può diventare un motore per il cambiamento e il progresso. Quindi, in attesa che nella stanza dell’attuale segretaria comunale arrivi un PC, probabilmente più frutto di svista che di presunta malafede, salutiamo con simpatia il piglio verso il cambiamento della nuova amministrazione comunale.

Condividi Articolo
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.